Stintino saluta con un pienone
il ritorno in Sardegna della Bandabardò

 (foto: Ufficio stampa Comune di Stintino)
(foto: Ufficio stampa Comune di Stintino)

STINTINO. Un ritmo trascinante, canzoni coinvolgenti, come gli stessi cantanti sul palco che si muovono e ballano all’unisono. La Bandabardò ha scelto la piazza dei 45 di Stintino per aprire lo “Scaccianuvole tour” in Sardegna. E lo ha fatto con un grande "pienone". Nei giorni scorsi giovani e meno giovani hanno assistito allo spettacolo e ballato alla musica della band fiorentina capitanata da Enrico “Erriquez” Geppi, che con Alessandro “Finaz” Finazzo alla chitarra, Marco “DonBachi” Bachi al contrabbasso e al basso, Andrea “Orla” Orlandini alla chitarra elettrica e Alessandro “Nuto” Nutini alla batteria, ha proposto al pubblico stintinese il lungo repertorio con i brani che ne hanno decretato il successo.

Non sono mancate canzoni come “Godi”, “Altro”, “Sempre allegri”, quindi canzoni – come ha detto Erriquez - «gentilmente rivoltose, simpaticamente rivoluzionarie e ribelli». Un concerto coinvolgente che ha fatto cantare i tremila fan della band che si sono riversati sulla piazza dedicata ai fondatori di Stintino. Aficionado che magari anche oggi, e nei prossimi giorni, sono pronti a seguire i loro beniamini nel breve tour isolano con tappe a Nulvi, a Bortigali e a Guspini. Il concerto è stato organizzato dagli assessorati al Turismo e alla Cultura, in collaborazione con l’agenzia Dc Spettacoli.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Ufficio stampa Comune di Stintino)