FLASH

Vinyls, i brasiliani accelerano
L'incontro decisivo il 28

di Grazia Sini
I due operai sulla torre Vcm a 100 metri di altezza  (foto: Giovanni Tavera, per gentile concessione)
I due operai sulla torre Vcm a 100 metri di altezza (foto: Giovanni Tavera, per gentile concessione)

PORTO TORRES. La società brasiliana interessata all’acquisto della Vinyls cerca di accorciare i tempi. Ha infatti dato mandato perché l’incontro ufficiale con l’amministrazione straordinaria della  Vinyls Italia Spa sia anticipato al 28 settembre, rispetto ai primi di ottobre, come era inizialmente previsto. Durante la riunione al vertice sarà discusso l’acquisto dell’intero sito industriale di Porto Torres. La società brasiliana, il cui nome resta ancora avvolto dal mistero, ha dunque manifestato interesse non solo per il Pvc, ma per tutto l’impianto, impegnandosi anche a mantenere i livelli occupazionali (circa cento tra operai, tecnici, impiegati e dirigenti) per un periodo non inferiore a 4 anni.

I presupposti dunque ci sono tutti per poter sperare, tanto più che sembrerebbe che la società non abbia posto limiti di budget e che si impegni anche a bonificare il sito industriale oltre a riavviare immediatamente l’attività.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Tags
Immagini articolo
  • I due operai sulla torre Vcm a 100 metri di altezza  (foto: Giovanni Tavera, per gentile concessione)