Una Pasquetta alternativa a Sorso
Visite guidate e pranzo alla Marina

Il litorale della Marina di Sorso (foto: Wikimedia Commons)
Il litorale della Marina di Sorso (foto: Wikimedia Commons)

SORSO. Dopo il grande successo delle manifestazioni della scorsa estate e di questo primo scorcio di 2010, il Comune di Sorso ha organizzato un'altra proposta alternativa per una giornata di relax in Romangia. Sarà una Pasquetta basata sulla bellezza del territorio, con l'aiuto della genuinità di un pranzo tipico all'aperto e tanta musica di artisti sardi.

Questo il programma: la giornata del lunedì di Pasqua partirà alle 9 dalla fontana della Billellera, presso la quale si terrà la prima accoglienza, e dalla quale si partirà alla volta dei tre più importanti siti archeologici di Sorso: il villaggio medioevale di Geridu (uno dei siti medioevali più importanti d’ Europa, sul quale sono state fatte numerose pubblicazioni da parte dell’università di Sassari); il pozzo sacro di Serra Niedda, nelle campagne immediatamente sottostanti il monte Cau e infine il sito archeologico della villa romana di Santa Filitica, con i suoi locali termali posti a pochi metri dal mare, e le tracce di riutilizzo in epoca barbarica da parte dei Vandali. In tutti i siti è previsto il supporto e la guida di archeologi della Sovrintendenza per i Beni Archeologici per le Province di Sassari e Nuoro.

Al termine della visita dei siti archeologici, dopo l’aperitivo, il baricentro si sposterà alla Marina di Sorso. A pochi passi dal mare si potrà degustare un menù tipico grazie all’impegno dell’associazione "Billellera". Sul palco, ma anche in mezzo al pubblico, si alterneranno degli artisti e gli animatori di strada. La serata proseguirà con la musica del DJ Dottor Zap, dei Rigantanti e della Band Scekinà, gruppo di punta della scena reggae sarda, fra le cui fila milita il sorsese Angelo Delogu.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Il litorale della Marina di Sorso (foto: Wikimedia Commons)