È morto a Roma Santi Licheri,
il giudice più famoso della televisione

di Michele Spanu | Twitter: @MicheleSpanu84
Il giudice Santi Licheri
Il giudice Santi Licheri

SASSARI. Ha unito il mondo del diritto con quello della televisione, il codice civile con i riflettori. Dopo una lunghissima carriera nella magistratura, è morto domenica scorsa a Roma Santi Licheri. Aveva 92 anni ed era ancora molto amato dal pubblico televisivo, grazie alla sua ironia e all'abilità con cui è riuscito per 24 anni a placare le richieste delle parti nei processi televisi di "Forum".

Era nato a Ghilarza, il 13 aprile 1918, in una famiglia di dieci figli. Licheri ha trascorso gran parte della sua giovinezza a Sassari. Ha studiato infatti nell'ateneo turritano, laureandosi a pieni voti in giurisprudenza nel 1940, a soli 22 anni, con una tesi di diritto romano. Dal 1943 è stato a Roma in un regime di semiclandestinità sotto falso nome per sfuggire alle retate dei nazifascisti. Dopo la guerra, inizia una brillante carriera nella magistratura: prima procuratore della Repubblica, poi presidente di corte d'appello e infine, presidente aggiunto onorario della corte di Cassazione. Licheri, tra l'altro, è stato uno dei primi magistrati a prendere parte, nel 1958, al Consiglio superiore della magistratura. Negli ultimi anni prima della pensione ha svolto la professione di avvocato fino a quando, nel 1985, il figlio Giovanni, scenografo, lo ha invitato a far parte di un nuovo programma televisivo, Forum, condotto da Rita Dalla Chiesa.

Per Licheri, da quel giorno, è iniziata una nuova primavera della vita, in cui si è trovato a dirimere controversie legali di vario genere tramite la formula dell'arbitrato. Il suo volto è rimasto così impresso per tutte le edizioni del programma dal 1985 al 2009, anno della sua ultima apparizione nel tribunale televisivo di Forum. Di lui rimane il ricordo di un uomo piccolo di statura ma grande conoscitore della legge: un sardo a tutti gli effetti, che ha affrontato sempre con garbo e curiosità ogni fase della sua professione.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Il giudice Santi Licheri