SANITÀ

Giornata nazionale del Parkinson
Appuntamento a Palazzo Sciuti

Un medico al lavoro (foto: SassariNotizie.com)
Un medico al lavoro (foto: SassariNotizie.com)

SASSARI. Domani, sabato 24 novembre, si celebra la Giornata Nazionale della Malattia di Parkinson. Un appuntamento importante per fare il punto su questa patologia neurologica ad andamento lentamente progressivo, per la quale a tutt’oggi non esiste ancora una terapia risolutiva. Molto è stato fatto nell’ultimo decennio, l’attesa di vita è enormemente aumentata per i pazienti parkinsoniani, ma in particolare l’accento si è spostato dal trattamento dei soli sintomi motori ad una visione più globale che considera tutti i problemi degli ammalati e che conseguentemente ha comportato un notevole miglioramento della qualità di vita. In occasione dell'evento il Centro Parkinson dell’Aou di Sassari presenta le proprie attività nel corso di un incontro di approfondimento che si svolgerà nella sala Angioy del Palazzo della Provincia a partire dalle 9. 30. La mattinata sarà dedicata soprattutto ai diretti interessati, pazienti e familiari che potranno raccontare le loro storie, fare domande e proporre suggerimenti. Interverrà anche Pier Andrea Serra dell’Istituto di Farmacologia dell’Università degli Studi di Sassari che parlerà delle cellule staminali: spiegherà che cosa sono esattamente, a che cosa servono, a che punto si trovi la ricerca con il loro utilizzo per la cura della malattia di Parkinson.

Parteciperà poi a questa importante manifestazione il primo paziente parkinsoniano della Clinica Neurologica operato recentemente a Cagliari per la "stimolazione cerebrale profonda (DBS)", tecnica che con un impianto elettronico migliora i sintomi del Parkinson, quando i farmaci non apportano i risultati attesi. Il Centro Parkinson della Clinica Neurologica dell’Aou di Sassari, accreditato a livello nazionale, guidato da Virgilio Agnetti e gestito dal neurologo Kai Paulus, è in linea con gli altri Centri nazionali per la continua ricerca di trattamenti sempre più efficaci ed umani orientati a ridurre i disagi causati dal Parkinson. La giornata nazionale offre anche l’occasione di fare un bilancio delle varie attività del Centro Parkinson: in undici anni sono stati seguiti circa 1800 pazienti, sono state eseguite circa 12.000 visite e sono state offerte terapie farmacologiche, chirurgiche, supporto psicologico, e, soprattutto, trattamenti alternativi quali la riabilitazione convenzionale (fisioterapia) e non (danza-terapia).

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Un medico al lavoro (foto: SassariNotizie.com)