vini e sapori

A Verona la 44° edizione del Vinitaly
Presenti più di 70 aziende sarde

Assegnate 71 medaglie nel 18° Concorso enologico
di Valentina Guido
 (foto: SassariNotizie.com)
(foto: SassariNotizie.com)

SASSARI. Apre giovedì a Verona la 44esima edizione del Vinitaly, il salone internazionale del vino considerato fra gli appuntamenti enologici più importanti al mondo. Fino a lunedì 12, 77 aziende vitivinicole sarde presenteranno le proprie etichette a un pubblico di addetti ai lavori, con l’intento di promuovere l’immagine della Sardegna in Italia e all’estero e, perché no, di concludere contratti vantaggiosi. Lo stand assegnato alla Regione nel padiglione 7B conta 1500 metri quadrati nei quali le cantine, con il supporto di dieci esperti dell’Associazione italiana sommelier, proporranno due degustazioni al giorno abbinando il vino ai prodotti agro-alimentari locali. Previsti anche una cena istituzionale di lavoro, una sfilata dello stilista di Orani Paolo Modolo, incontri con gli organi di stampa e dibattiti animati dagli esperti del comparto.

La Sardegna avrà un proprio spazio anche al Sol, il Salone dedicato all’olio d’oliva di qualità.

Al Vinitaly parteciperà il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, atteso a Veronafiere venerdì mattina.

Concorso enologico. Intanto si è concluso il concorso enologico, con l’assegnazione di 71 medaglie. E' andata bene per l’Italia, che ha ottenuto il Premio speciale Granvinitaly 2010 con la cantina Gianni Zonin Vineyard – Gambellara, Vicenza. Tra i sardi, la cantina Mesa s.a.s. di Sant’Anna Arresi ha vinto il premio Vinitaly regione attribuito al produttore di ogni regione italiana che ottenga il maggior punteggio calcolato dalla somma dei punteggi più elevati riferiti ai tre migliori vini che hanno ottenuto la gran menzione.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: SassariNotizie.com)