Esame di maturità per la nuova Ztl
Azara: "Valutiamo e poi discutiamo"

di Daniele Giola
 (foto: SassariNotizie.com)
(foto: SassariNotizie.com)

SASSARI. Troppo pochi dieci giorni per tracciare un primo bilancio, abbastanza per definire una serie di punti su cui si valuterà l'ultimo provvedimento sulla Ztl, quello che dallo scorso 6 dicembre sta consentendo a tutte le auto l'accesso nell'area blu dalle 9 alle 10.30 del mattino e dalle 19 alle 24 della sera. Stamattina, in commissione Urbanistica, l'assessore Azara ha elencato una serie di elementi che saranno oggetto di analisi fino a febbraio e che, inutile sottolinearlo, alimenteranno una serie di discussioni più o meno costruttive.

Ad essere sottoposte a monitoraggio saranno: il numero totale delle auto in transito, il numero delle sanzioni comminate ai trasgressori dei diversi divieti, il numero delle persone trasportate dai mezzi pubblici, i livelli di inquinamento e le ricadute economiche sugli esercizi commerciali del centro. Una valutazione specifica, inoltre, verrà fatta sulla trasformazione in area pedonale (fasce orarie 9/13 – 17/20) di via Carlo Alberto.

Tuttavia, se i tempi delle analisi sono ancora in una fase embrionale, quelli delle critiche e delle osservazioni sono già più che maturi. Dai banchi dell'opposizione il consigliere Fadda non ha esitato a definire la Ztl e quest'ultimo provvedimento "una scelta infelice in un momento infelice" riferendo di una clamorosa "desertificazione" del centro e di un diffuso malessere da parte dei commercianti. Alivesi (Pdl), invece, ha chiesto interventi immediati per limitare il parcheggio "selvaggio" che sembra aver trovato casa in piazza Tola e in altre vie limitrofe. Uneddu, infine, ha mosso dubbi sui criteri di analisi visto che - a detta sua - non verrannoo messi a confronto dati importanti come l'affluenza pre e post Ztl nei centri commerciali della zona industriale. L'assessore Azara ha ribadito che si è arrivati quest'ultimo provvedimento di concerto con le associazioni di categoria (Confcommercio e Confesercenti) "per il bene di tutti". "A febbraio - ha proseguito - ci rivedremo e torneremo a discutere. Dopo dieci giorni non si hanno elementi a sufficienza, ma non mi si dica che non c'è gente nel centro. Abbiamo messo in campo tutto quello che c'era da mettere, sappiamo dell'apertura di nuove attività e i primi riscontri, soprattutto in termini di vivibilità, sono positivi".

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Tags
Immagini articolo
  •  (foto: SassariNotizie.com)