Cappellacci ringrazia i sassarini:
«Siete un modello per la Sardegna»

 (foto: SassariNotizie.com)
(foto: SassariNotizie.com)

SASSARI. "Voi siete diventati, nel tempo, il fiore all’occhiello dell’esercito, assumendo una dimensione non comune, in cui il valore individuale del soldato si è unito alla caratterizzazione regionale, alla sardità e che, nel 2010, vi è stato  riconosciuta anche attraverso l’onorificenza regionale “Sardus Pater” per l’alto valore sociale delle azioni compiute dal vostro corpo militare nelle missioni internazionali di mantenimento della pace". Così questa mattina il presidente della Regione Ugo Cappellacci, si è rivolto ai Dimonios radunati nello stadio di Macomer per la tradizionale festa annuale. "E’ per me un grande onore e piacere essere qui per la Festa della Brigata Sassari - ha detto ancora Cappellacci - espressione genuina delle più alte virtù morali, civiche e patriottiche della nostra terra di Sardegna. Questa di oggi è ancora un’altra circostanza, che ci ricorda con orgoglio come in passato, in continuità con il presente, i sassarini abbiano reso onore alla propria patria e abbiano combattuto, a costo della propria vita, per difendere l’Italia. Questa giornata rappresenta, dunque, una rinnovata occasione per rendere un doveroso ringraziamento ai tanti valorosi combattenti che hanno saputo unire il sentimento di appartenenza alla Nazione con l'identità sarda: un'ulteriore testimonianza di un'immagine e un ruolo unificante che tutti i sardi ormai riconoscono a questa gloriosa Brigata e ai suoi componenti".

"La Sardegna - ha proseguito il governatore - vive un momento particolarmente difficile: la gravissima crisi industriale sta mettendo a dura prova il sistema sociale ed economico della nostra terra. Il lavoro, la famiglia, i rapporti tra le istituzioni vivono una tensione senza precedenti. In momenti come questi, occorre ancorarsi ai valori più forti e cari. Occorre ricercare nei modelli, negli esempi più virtuosi, quello slancio di entusiasmo e convinzioni che consenta a un popolo, al popolo sardo, di superare gli ostacoli. Come sapete, ritengo che la Brigata Sassari sia per questa terra, ed anche per la nostra Nazione, uno di quei modelli attraverso i quali è più semplice capire che con sacrificio e abnegazione, ciascuno per la propria parte, sia possibile contribuire alla costruzione di un mondo migliore. La storica Brigata è assurta, infatti, a simbolo delle peculiari virtù morali delle popolazioni sarde, e di queste virtù è stata magnifica testimone nei teatri operativi nei quali è stata chiamata, dando lustro alla terra d’origine dei suoi uomini. Grazie ai Dimonios - ha concluso Cappellacci - la Sardegna è ambasciatrice di quell’inconfondibile e indelebile tratto identitario. Ed è anche per questo che il mio legame con i sassarini è forte e sincero".

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: SassariNotizie.com)