Dinamo, primo esame da capolista
"Con Brindisi servirà l'aiuto di tutti"

di Daniele Giola
Coach Sacchetti durante la conferenza stampa (foto: SassariNotizie.com)
Coach Sacchetti durante la conferenza stampa (foto: SassariNotizie.com)

SASSARI. Una sconfitta pesante al PalaSerradimigni e una vittoria emozionante all'over time nella Final eight di coppa Italia. La classica "bella" tra due squadre che sanno sempre regalare spettacolo. Domenica la Dinamo affronterà per la terza volta in stagione l'Enel Brindisi di coach Bucchi: una sfida da cuori forti che i biancoblù sassaresi  dovranno affrontare con qualche acciacco di troppo, ma con un primo posto in classifica da difendere.

"Travis ha superato l'influenza, Thornton non si è allenato e a meno di miracoli non abbiamo voglia di rischiare un giocatore - dice subito coach Sacchetti -. Si riparte con Devecchi? Penso di si. Ignerski? Ci ha fatto vedere contro Pesaro le qualità che noi sappiamo gli appartengono. Il primato? Fa piacere e vorremmo confermarlo, ma qualora non fosse non sarebbe una tragedia. Certo non significa essere i favoriti per lo scudetto". L'avversario è da molti definito come la vera bestia nera della Dinamo anche se non fa paura. "Ci hanno battuto tante volte, ci han messo spesso in difficoltà - continua Sacchetti - ma non è un problema dell'essere bestia nera o meno, c'è una partita da giocare e ce la giocheremo. In Coppa Italia abbiamo vinto noi, loro all'andata in campionato. Sotto hanno più presenza di noi, hanno poi dei piccoli molto validi, come noi del resto per questo forse dicono che siamo simili. Sappiamo che soffriamo i lunghi di peso ma, d'altra parte, puntiamo a sfruttare l'agilità". A fini del risultato finale potrebbe essere molto utile il contributo della panchina. Sacchetti lo sa bene. "Giocare una partita a settimana e stare per 35' è normalità. Cerchiamo di andare avanti come siamo andati, fra acciacchi e influenza i minutaggi sono calati o aumentati. E' dura avere cinque giocatori che vanno al top tutti assieme e contemporaneamente sul parquet, sarebbe ideale ma molto singolare. Per questo è utile avere un aiuto da parte di tutti".

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Coach Sacchetti durante la conferenza stampa (foto: SassariNotizie.com)