I lavoratori occupano la sala riunioni
Nuova protesta contro i vertici E.On

di Daniele Murino | Twitter: @DanieleMurino
 (foto: UILCEM FIUMESANTO)
(foto: UILCEM FIUMESANTO)

PORTO TORRES. Questa mattina i lavoratori della centrale termoelettrica E.On hanno occupato pacificamente la sala riunioni direzionale della centrale. La protesta è nata in seguito a una assemblea in cui si è discusso del problema degli esuberi dichiarati dalla azienda sui tavoli istituzionali. All'interno della sala era presente  il capo della produzione l'ingegnere Signoriello Salvatore.

Nel prendere possesso simbolico della sala, gli oltre 120 lavoratori hanno chiesto a Signoriello delucidazioni sugli esuberi in relazione agli ingenti ricavi dichiarati dalla multinazionale tedesca. Tenuto sotto pressione, l'ingegnere avrebbe sconfessato le dichiarazioni rilasciate dalla Azienda negando la possibilità di eventuali licenziamenti. Secondo i sindacati, questa ennesima contraddizione, rappresenta “l’incoerenza di una Multinazionale che non ha nessuna visione industriale e nessun rispetto del territorio”. Al termine della discussione i lavoratori con i loro rappresentanti, hanno dichiarato e rimandato al mittente qualsiasi considerazione o volontà aziendale di ridurre forza lavoro nel sito di Fiumesanto.

Sulla questione è intervenuto anche il segretario generale confederale della Cgil di Sassari, Antonio Rudas, che ha commentato la mobilitazione dei lavoratori della centrale termoelettrica. “Ancora oggi è opportuno ribadire la richiesta all'azienda di lasciare e, a chi di dovere, rinnovare l'impegno per verificare la disponibilità di nuovi acquirenti, già rivolta insieme agli enti locali, primo il sindaco di Sassari, nell'incontro con la Regione a Cagliari dello scorso 12 febbraio”. Riprendendo gli esiti del vertice all'assessorato regionale all'Industria di quindici giorni fa, il segretario della Camera del lavoro provinciale auspica uno sforzo comune degli enti locali per il rilancio del polo energetico turritano.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: UILCEM FIUMESANTO)