Incontro sulla partecipazione attiva
Il centrosinistra riparte dal territorio

SASSARI. Dopo la vittoria-sconfitta ottenuta nelle scorse elezioni, il centro sinistra vede nella "terapia della partecipazione" l’unica cura possibile per rianimare una politica sempre più aliena dalla realtà e sempre più distante dalla gente. Su questo principio, la sinistra sassarese ha presentato una proposta di legge sulla partecipazione attiva dei cittadini alle scelte decisionali. Norma che recentemente è stata depositata in Consiglio Regionale (la n°460/2012). Il curatore della disciplina è Stefano Sotgiu, mentre Luigi Lotto (Pd) è il primo firmatario. Ecco il link con il testo: http://consiglio.regione.sardegna.it/XIVLegislatura/Disegni%20e%20proposte%20di%20legge/propleg460.asp

Il progetto consentirà alla amministrazioni e a gruppi di cittadini di poter avviare processi partecipativi sul territorio con la garanzia che vi siano le condizioni tecniche e le risorse perché questi possano essere realizzati. I temi saranno quelli più sentiti al livello locale: la localizzazione di infrastrutture o di impianti industriali pericolosi, la riqualificazione di aree urbane, la loro apertura/chiusura, le scelte di sviluppo locale, urbanistiche, strategiche. La presentazione del progetto avverrà venerdì 8 marzo alle 17 presso il Circolo S'Intregu. Al dibattito interverrà Marianella Sclavi, sociologa, esperta di etnografia urbana, arte di ascoltare e gestione creativa di conflitti, la maggiore professionista e studiosa italiana di questi temi, una delle esperte di riferimento a livello internazionale. Il confronto sarà coordinato da Simone Campus.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo