Il Nord Sardegna fa mostra di sé
alla fiera turistica di Berlino

 (foto: Ilaria Pistidda - Sassari)
(foto: Ilaria Pistidda - Sassari)

BERLINO. Si è aperta mercoledì scorso l’importante fiera turistica che ogni anno anima Berlino: l’ITB costituisce un appuntamento irrinunciabile per il Nord Sardegna che vede la Germania quale primo paese per arrivi internazionali.

I dati comunicati dall’ENIT posizionano l’Italia al secondo posto tra i mercati di riferimento della Germania, preceduta dalla Spagna e seguita dalla Turchia, il numero di tedeschi che continua a scegliere l’Italia come meta per le proprie vacanze è sempre in crescita, 9.87 milioni di arrivi sono stati registrati nel 2011. I numeri dell’ITB sono consistenti e la rendono una vetrina fruttuosa: sono presenti 187 Paesi provenienti da tutti i continenti, 10.644 espositori, 113.006 operatori, dei quali oltre il 40% internazionali.

L’azione intrapresa dal Sistema Turistico Locale Sardegna Nord Ovest su questo specifico mercato vuole essere sia un rafforzamento della fidelizzazione sia un punto di contatto per nuovi possibili segmenti turistici non solo tedeschi. Nello stand dedicato al Nord Sardegna, oltre ai materiali istituzionali per la promozione tradizionale del territorio, sono presentati a pubblico e operatori anche pacchetti tematici con offerte ad hoc scaturite da azioni di rete del comparto privato.

La formula di partecipazione a questa fiera, che si chiuderà domani, è quella già utilizzata al WTM di Londra, al Vakanz di Lussemburgo e al FITUR di Madrid: il Nord Sardegna si propone compatto con offerte e pacchetti tematizzati che riguardano l’intera filiera turistica di un territorio vasto che abbraccia l’intero  nord Sardegna.

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Ilaria Pistidda - Sassari)