"Calvia è l'assassino di Orsola Serra"
La sentenza della corte d'Assise

di Daniele Murino | Twitter: @DanieleMurino
 (foto: SassariNotizie.com)
(foto: SassariNotizie.com)

SASSARI. «Alessandro Calvia ha ucciso Orsola Serra. La notte del 23 ottobre il manovale di Alghero ha strangolato l'insegnate dell'istituto Alberghiero con un cordino e ne ha cagionato il soffocamento». Dopo un anno di processo e nove ore di camera di consiglio la corte di Assise di Sassari ha messo la parola fine sull'omicidio che ha scosso la cittadina della riviera del Corallo.

Almeno in primo grado. I legali di Alessandro Calvia sono pronti a dare battaglia in appello per dimostrare l'innocenza del loro assistito. Secondo loro, infatti, sono ancora tanti i punti sui quali il pubblico ministero, Paolo Piras, è stato evasivo. Dall'ora della morte alla presenza di un'altra persona nella vita di Orsola. Adesso, però, l'unica cosa certa è che Alesandro Calvia è stato condannato. Tuttavia la pena non sarà quella richiesta dal pm, l'ergastolo, ma il carcere per 24 anni.

Dal primo momento Alessandro Calvia è stata l'unica persona imputata nel processo che mirava a fare luce sulla morte dell'insegnante di Alghero avvenuta nell'ottobre del 2011. Fin dai primi momenti dell'indagine, i sospetti degli inquirenti si sono  concentrati sul manovale di Alghero. Un sospetto che ha preso corpo quando sul laccio con cui Orsola è stata strangolata è emersa la presenza del dna dello stesso Calvia. Da quel momento la Procura ha cercato di dimostrare la colpevolezza dell'imputato mentre la difesa ha portato nuovi elementi a supporto della tesi difensiva. Dopo un anno di processo, la tesi promossa dal pubblico ministero è stata ritenuta la più credibile dalla corte d'Assise che ha condannato l'imputato.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: SassariNotizie.com)