Regione, assessori "low cost"
Lavoreranno per 1 euro

Ugo Cappellacci  (foto: SassariNotizie.com)
Ugo Cappellacci (foto: SassariNotizie.com)

CAGLIARI. Come preannunciato dal presidente Cappellacci, la Giunta regionale ha deliberato stamane la riduzione dell'indennità degli assessori alla stessa cifra già stabilita nel 2011 per il governatore: 1 euro. "E' un segnale concreto e dovuto - ha dichiarato il presidente della Regione - per significare che l'Autonomia sarda non è solo difesa e rivendicazione di diritti, ma è anche e soprattutto assunzione di responsabilità. Un segnale anche per dire che la politica non è un mestiere, una carriera o una rendita di posizione, ma è essenzialmente servizio, passione, senso di appartenenza e partecipazione alla vita pubblica della comunità". L'opposizione di centrosinistra in consiglio regionale apprezza il gesto ma chiede di più. "Dopo il taglio delle indennità degli assessori, la giunta regionale dovrebbe proseguire il lavoro di contenimento della spesa cancellando i cda degli enti ed eliminando pubblicità istituzionale e consulenze esterne". Lo sostiene il capogruppo del Pd in consiglio regionale, Giampaolo Diana, che approva la decisione dell'esecutivo perché "in un momento in cui centinaia di migliaia di sardi hanno difficoltà nel trovare le risorse per condurre una vita dignitosa, anche un gesto simbolico ha una importanza straordinaria".

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Ugo Cappellacci  (foto: SassariNotizie.com)