caos trasporti

Tirrenia, Matteoli convoca i sindacati per evitare lo sciopero di fine agosto

La protesta, se confermata, lascerebbe a piedi migliaia di turisti
di Michele Spanu | Twitter: @MicheleSpanu84
 (foto: SassariNotizie.com)
(foto: SassariNotizie.com)

SASSARI. Il ministro dei Trasporti, Altero Matteoli, vuole scongiurare a tutti i costi lo sciopero della Tirrenia proclamato per fine mese. «Stiamo trattando con i sindacalisti - ha detto il ministro - per cercare di farlo rientrare. Ho ricordato loro che la norma sancisce che fino al cinque di settembre gli scioperi non si possono fare. Sta partendo la convocazione per i primi giorni di settembre per un confronto con i rappresentanti dei lavoratori. La convocazione è slittata di qualche giorno - ha detto il ministro - perché è giusto che io sappia qualche cosa in più perché voglio anche arrivare all'appuntamento dando loro qualcosa di concreto».

Nel prossimo incontro il ministro dunque potrebbe mettere sul tavolo una buona notizia per le sorti della compagnia di navigazione pubblica affosata dai debiti. Secondo i sindacati se ci sarà lo sciopero si rischia di lasciare a terra 15/20 mila persone. Visti i numeri, è comprensibile che l'obiettivo numero uno del governo consiste nello scongiurare lo sciopero, che potrebbe avere conseguenze disastrose per il controesodo, soprattutto per la Sardegna.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: SassariNotizie.com)