LEGADUE

Dinamo contro Reggio Emilia
Sfida tra squadre in crisi

Rush finale della regular season
di Daniele Giola
Marcelus Kemp  (foto: Legadue/Ciamillo-Castoria/Turrini)
Marcelus Kemp (foto: Legadue/Ciamillo-Castoria/Turrini)

SASSARI. Due squadre un solo obiettivo: vincere per dimenticare. Domenica tra Reggio Emilia e Dinamo in ballo non c'è solo la difesa di un importante posizione nella griglia dei playoff, ci sono anche da archiviare pesantissime sconfitte che entrambe hanno rimediato nelle ultime settimane.

Quattro quelle di Reggio Emilia, due quelle della Dinamo. Un'altra battuta d'arresto aprirebbe per una delle due formazioni una crisi, forse, irreversibile. Persa la prima posizione in classifica, la Dinamo (36 punti) deve almeno conservare la seconda, fondamentale per sfruttare il fattore campo nelle prossime sfide dei playoff. La differenza canestri dell'andata ( 11) rappresenta un buon margine anche in caso di sconfitta di misura. Ma è meglio non pensarci. Per poter sperare in un finale di stagione positivo servono le vittorie, soprattutto per il morale.

Reggio Emilia, però, non può più concedersi passi falsi. A quota 32 punti convive insieme a Veroli e Casale. Alle spalle, a 30, c'è Udine lanciatissima da tre vittorie consecutive. Qualche settimana fa la squadra di Ramagli lottava per il primo posto, ora rischia invece di essere risucchiata a centro classifica.

La gara, valida per la 27ma giornata del campionato della Legadue è in programma domenica alle 18.15 a Reggio Emilia. Tra le altre sfide occhi puntati sul posticipo (alle 20.15) Brindisi-Pistoia.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Marcelus Kemp  (foto: Legadue/Ciamillo-Castoria/Turrini)