Dinamo, Citrini spegne i dubbi:
"Massima fiducia in questo gruppo"

di Daniele Giola
 (foto: Dinamobasket.com)
(foto: Dinamobasket.com)

SASSARI. Dispiaciuti ma non abbattuti, delusi dalla prestazione ma orgogliosi di quanto fatto finora. Dopo la pesante sconfitta rimediata a Cremona è toccato all'assistant coach di Meo Sacchetti, Paolo Citrini, sedersi al tavolo delle conferenze per fare il punto della situazione, analizzare il momento dei biancoblù e presentare la sfida alle scarpette rosse di Scariolo.

A Cremona cosa è successo?  "Riporto il discorso alle parole del nostro presidente, molto più autorevole e chiaro di me. Sono completamente d'accordo con lui. Dispiace perdere e farlo in quella maniera, sembrava fossimo in riserva di energie mentali e di scarico post Varese. Non ci lamentiamo né per gli infortuni, né per le assenze né per le decisioni arbitrali, non ha mai fatto parte del nostro dna. A Cremona abbiamo giocato una pessima partita, abbiamo provato ad aggrapparci al filo di energia che avevamo per tentare la rimonta, ma avremmo dovuto fare di più, lo sappiamo".

Prossimo avversario: EA7 Olimpia Milano. "Milano ha vinto tantissime gare fuori casa, ha espugnato Siena, Roma e Venezia. Un team solido e costruito per vincere. Ha tre giocatori che fanno la differenza e sono determinanti: Langford, una delle guardie più forti in Europa, Gentile, alta media realizzativa e grande personalità, e infine Bourousis, grande rendimento e presenza. Non sarà facile, siamo in casa, abbiamo l'entusiasmo del nostro pubblico e vogliamo giocarcela"

Situazione roster? "Valuteremo oggi le condizioni di Travis Diener e Jack Devecchi. Il nostro playmaker ha lavorato nel week end per recuperare dalla botta che lo ha tenuto fuori a Cremona, Jack è caduto male ed è dovuto uscire dal campo. Siamo fiduciosi e speriamo di poterli avere già disponibili per Milano. Il mercato? Abbiamo un grande patrimonio, e abbiamo grande fiducia in chi fa parte di questo roster, in tutti, nessuno escluso. Questo roster è arrivato a questo punto ed a questi livelli con questi giocatori. Noi tutti dobbiamo essere orgogliosi di quanto è stato fatto".

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Dinamobasket.com)