Precari Csl: la soluzione è
un concorso pubblico aperto a tutti

 (foto: SassariNotizie.com)
(foto: SassariNotizie.com)

SASSARI. I precari Csl saranno stabilizzati, ma solo dopo avere superato un concorso aperto. Questa la proposta della cabina di regia, istituita dalla presidenza, nell'applicazione completa della legge 20 del 2005 sulla "Territorializzazione dell'Agenzia regionale del Lavoro". I 360 precari dei centri provinciali e comunali, dal primo gennaio senza lavoro, dovranno superare un concorso pubblico per diventare dipendenti a tempo indeterminato dell'Agenzia regionale del Lavoro.

La proposta è stata presentata oggi durante una conferenza stampa in Regione, e dopo essere stata condivisa in mattinata con i sindacati. Il progetto prevede 28 strutture che sostituiranno i Csl. Il capo della regia per conto della presidenza ha spiegato che sarà bandito un concorso per 400 posti aperto a tutti, quindi non solo agli storici precari dei Centri Servizi per il lavoro; chi vincerà sarà assunto e si aggiungeràa' al centinaio di dipendenti dell'Agenzia, mentre nulla cambierà per i lavoratori a tempo indeterminato dei Csl.

"Abbiamo individuato una soluzione per i lavoratori, ma anche una modifica dell'intero sistema dei servizi", ha aggiunto il presidente della Regione, Ugo Cappellacci, "questa situazione si trascina dal 2002, ci siamo affidati a una legge che già esiste". Il disegno di legge della Giunta è pronto e ora non resta che aspettare l'approvazione della finanziaria per portarlo in Consiglio con procedura d'urgenza.

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: SassariNotizie.com)