Appalto di raccolta rifiuti, Cardin:
«Ci sono inadempienze contrattuali»

di Michele Spanu | Twitter: @MicheleSpanu84

SASSARI. Ancora una dura presa di posizione di Antonio Cardin, capogruppo del Psd'Az in consiglio comunale, sul rispetto del nuovo appalto di raccolta dei rifiuti. "Per anni - afferma in una nota - ci è stato detto che con il nuovo appalto sarebbero finiti i disservizi, le emergenze, le conflittualità. E invece l’appalto che è appena iniziato dovrebbe essere già risolto per inadempienza contrattuale. Basta leggere, infatti, l’articolo 68 e l’articolo 69 del nuovo appalto che riguardano il periodo pre-transitorio e transitorio. Secondo quanto affermato l’appalto doveva essere a regime dalla fine del periodo transitorio ovvero dal 12 marzo 2013. E allora, mi chiedo, cosa ci faceva ancora in funzione la spazzatrice vecchia, la scorsa settimana, nel centro storico? Cosa ci fanno, ancora oggi, centinaia e centinaia di cassonetti vecchi sparsi per la città? Perché solo una  parte dei gettacarte è stata ad oggi posizionata? Quali sono le sanzioni elevate per queste mancanze? Come mai non tutti i mezzi sono stati ad oggi ancora sostituiti? Come mai, ad oggi,  non sono ancora stati disegnati i nuovi stalli? Ma il Comune sa che per queste ultime due mancanze, che sono totalmente a carico della ditta appaltatrice,  è prevista la risoluzione del contratto?. D’altra parte bastava chiedersi come mai l’assessorato all'Ambiente stia ancora inondando di comunicati la stampa per raccontare proclami tesi a nascondere la cruda verità, ovvero che alla data del 12 marzo, tutte le operazioni previste dal nuovo appalto dovevano essere concluse ed invece siamo ancora qui ad ascoltare proclami".

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo