Droga, ricercato da oltre sei anni
Arrestato al matrimonio della figlia

di Daniele Giola
Una volante della Polizia di Stato (foto: Archivio)
Una volante della Polizia di Stato (foto: Archivio)

SASSARI. Lo cercavano in lungo e in largo da oltre sei anni perché coinvolto in un importante traffico di sostanze stupefacenti. Alla fine lo hanno trovato e arrestato nel luogo più frequentato da un qualsiasi papà - la casa del figlio -, durante quello che ogni genitore considera come un evento imperdibile: il matrimonio della figlia.

Nella mattinata di ieri, gli agenti della squadra mobile di Sassari (sezione antidroga), della squadra mobile di Campobasso (sezione criminalità organizzata), e dell’ufficio immigrazione della Questura di Sassari, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal tribunale di Roma, hanno tratto in arresto R.C, cittadino boliviano di 64 anni. L’attività d’indagine si era conclusa nel mese di novembre del 2006 con l’operazione denominata “Galloway" che aveva portato al sequestro di oltre 42 kg di cocaina importata dalla Spagna. Per quel traffico furono eseguite 76 ordinanze di custodia cautelare in carcere, mentre l'uomo era riuscito a sottrarsi alla cattura. A distanza di tempo gli agenti si sono presi la rivincita. Appresa la notizia dell’imminente matrimonio e ipotizzando che l'uomo avrebbe fatto di tutto per assistere alla cerimonia, gli agenti hanno messo sotto osservazione le abitazioni dei due figli e quando il loro papà si è materializzato lo hanno arrestato.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Una volante della Polizia di Stato (foto: Archivio)