La solidarietà della Brigata Sassari
Consegnate 9mila bottiglie d'acqua

di Daniele Murino | Twitter: @DanieleMurino

SASSARI. Novemila bottiglie d’acqua sono state donate questa mattina a favore della “Casa della Fraterna Solidarietà” e del “Centro di accoglienza San Vincenzo” di Sassari, da sempre in prima linea nell’alleviare le crescenti condizioni di disagio dei tanti bisognosi che vivono nel capoluogo turritano. L’iniziativa, promossa dalla Brigata Sassari e resa possibile grazie al contributo della Delegazione Sardegna del Sovrano Militare Ordine di Malta (S.M.O.M.) e del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta (C.I.S.O.M.), è la risposta all’appello lanciato da Gianni Simula, direttore della San Martino Acque Minerali S.r.l. nonché artefice della importante donazione, la cui idea è maturata con il preciso scopo di "fornire un contributo di concreta solidarietà nei confronti di tutti coloro i quali, nella nostra città, versano in condizioni di particolare indigenza”.

Il carico d’acqua (10 bancali di dimensioni 80x120 cm. ciascuno) è stato trasportato su alcuni veicoli commerciali messi a disposizione dalla Brigata Sassari, per poi essere smistato nei locali della Casa della Fraterna Solidarietà di Corso Margherita di Savoia e nel Centro di accoglienza San Vincenzo” di via Solari, ove da più di 25 anni, operano le suore Figlie della Carità di San Vincenzo Dè Paoli.  

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo