Due anni di risultati e buoni propositi
L'Aou promuove la gestione Cattani

di Daniele Giola
 (foto: luca foddai)
(foto: luca foddai)

SASSARI. Due anni sotto la guida del direttore generale Sandro Cattani. Due anni che l'azienda ospedaliero universitaria archivia tra sorrisi e buoni propositi per il futuro. Stamattina, in occasione del passaggio di consegne dall'ex direttore sanitario Francesco Tanda all'attuale Mario Manca, è stato tracciato un positivo bilancio delle ultime attività dell'Aou. 

"Sono stati raggiunti risultati importanti e soddisfacenti  - ha spiegato Cattani -. Si è fatto un lavoro enorme, un grande gioco di squadra che ha anche prodotto basi importanti per il raggiungimento di nuovi obiettivi".  Nel biennio 2011-2013 sono state tre le macro aree in cui si è intervenuto con maggiore determinazione: "Organizzazione", "Tecnologia" e "Edilizia". Nel primo ambito - è stato detto - si è concluso l'iter relativo all'atto aziendale (che tuttavia attende ancora l'ok dalla Regione), sono stati banditi due concorsi per la stabilizzazione del personale amministrativo ed è stato reclutato del nuovo personale sanitario (la cui assunzione a tempo indeterminato è però vincolata all'approvazione dell'atto aziendale). Sono stati inolte ridotti i costi di produzione (valutati positivamente dalla Corte dei Conti) e si è fatto il massimo in termini di sicurezza con la definizione di un organigramma, la predisposizione di piani di emergenza e la realizzazione di supporti come scivoli per disabili e altro.

Sul piano della tecnologia, l'Azienda si è dotata di una nuova Tac 128 strati, un tomografo digitali, diversi ecografi e un mammografo digitale. "Quanto alla Pet - ha sottolineato Cattani - prevediamo tempi rapidi. Entro l'autunno, al massimo". Nell'area relativa all'edilizia, infine, sono stati portati a compimento gli interventi per la clinica chirurgica, il trasferimento di diabetologia e la T.I.N (terapie intensive neonatali). "In questo ambito - è stato detto - si sta lavorando su due binari distinti, in quanto aspettiamo parte del finanziamento regionale per individuare l'appaltatore e far partire i lavoro del nuovo ospedale". "Fino al mese scorso vivevo le problematiche dell'Azienda ospedaliero universitaria dal di fuori, dalla parte dell'Asl. Posso dire di essere rimasto piacevolmente sorpreso. Faccio i miei complimenti al direttore Cattani che senza clamore ha ottenuto risultati importanti. Arrivo in un'azienda vivace, con molta voglia di fare", le prime parole del neo direttore sanitario Mario Manca.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Tags
Immagini articolo
  •  (foto: luca foddai)