La Dinamo scende in campo al fianco
dell'Associazione Talassemici Sardi

 (foto: Max Turrini)
(foto: Max Turrini)

SASSARI. In occasione del big match di campionato fra la Dinamo Banco di Sardegna e la Virtus Acea Roma, gara di cartello della Lega A Beko che mette di fronte seconda e terza forza della classifica (domenica 14 aprile ore 12 in piazzale Segni diretta La7d e SportItalia2), la società, il roster e la Fondazione Dinamo scenderanno in campo al fianco dell'Associazione Talassemici Sardi, pronti a sostenere la sua campagna per una utile, consapevole e responsabile donazione del sangue. Oltre all'Associazione Thalassemici Sardi in piazzale Segni saranno presenti anche i volontari dell'Avis Comunale di Sassari, che partecipa e sostiene appieno l'iniziativa.

Già nel 2012 questa sinergica collaborazione aveva dato i suoi frutti, ora tutto si ripete con la speranza di centrare un nuovo successo di partecipazione e sensibilizzazione. Al palazzetto saranno attrezzate alcune postazioni in cui i volontari dell'Associazione saranno a disposizione per fornire informazioni sulla talassemia, per invitare alla donazione del sangue, gesto ricco di significati ed importantissimo, vitale per la sopravvivenza di coloro che quotidianamente combattono con la malattia.

La Talassemia. Ogni giorno in Sardegna circa 1000 persone affette da talassemia possono sopravvivere solo grazie ad un imprescindibile e generoso gesto di solidarietà: la donazione del sangue. Una persona talassemica infatti ha bisogno mediamente di 50 trasfusioni di sangue all'anno: quasi la metà del sangue trasfuso nell'Isola è quindi destinato proprio ai pazienti talassemici. Questi numeri fanno capire il perché sull'Isola, che ha peraltro un numero di donazioni annuali in linea con la media italiana, il sangue non basti mai, tanto che spesso purtroppo si verificano periodi di grande carenza in riferimento al reperimento di questo "insostituibile farmaco", periodi in cui viene messa a rischio la salute, non solo dei talassemici, ma anche di tutti coloro che in Sardegna per un intervento chirurgico, un evento traumatico o a fini terapeutici hanno bisogno di una trasfusione. “Dai il tuo prezioso contributo: tifa per la solidarietà, diventa donatore abituale di sangue e farai vincere la Sardegna".

 

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Max Turrini)