Dinamo, Sacchetti allontana la crisi
"Con Roma invertiamo la tendenza"

di Daniele Giola
Meo Sacchetti durante la conferenza stampa (foto: SassariNotizie.com)
Meo Sacchetti durante la conferenza stampa (foto: SassariNotizie.com)

SASSARI. Nel bel mezzo di un momento di difficoltà, il calendario di ogni sport ti regala sempre una partita chiave. Proibitiva ma non impossibile, una sfida che può aprire ufficialmente una crisi ma che può anche rilanciarti in classifica e farti dimenticare cattivi pensieri. Così è anche nel basket, così è anche per la Dinamo Banco di Sardegna che domenica (alle 12) affronterà al PalaSerradimigni la diretta rivale per il secondo posto Roma dopo una striscia di quattro sconfitte e una sola vittoria nelle ultime cinque gare.

"Non ci nascondiamo dietro nulla - dice coach Sacchetti - Non è stato un periodo splendente, c'è stata una flessione, ma è arrivato il momento di cambiare questa inerzia dal punto di vista emotivo e fisico. Diversi acciacchi capitati ai nostri giocatori più importanti hanno un po' condizionato le nostre prestazioni: Travis (Diener) non è stato bene negli ultimi 15 giorni, così come Bootsy (Thornton). Questa settimana, invece, abbiamo lavorato tutti insieme e il clima nello spogliatoio è buono. Anche a noi - prosegue Sacchetti - ha dato fastidio perdere, ma non bisogna scordarsi che siamo Sassari, non il Barcellona o il Real Madrid". Con la Virtus di Gigi Datome, potrebbe esordire Drew Gordon, ultimo arrivato in casa biancoblù. "Sicuramente è giocatore che può darci quella fisicità che per struttura ci è sempre mancata. Ma ci vuole la riprova del campo. Se lo utilizzerò domenica? Non dico niente, ci sono ancora due allenamenti. In ogni caso non c'è un solo ruolo in discussione".

Dopo la batosta di Reggio Emilia, la Dinamo è chiamata al pronto riscatto. "Sicuramente dovremo migliorare il nostro gioco, esprimere una fase difensiva più intensa. E' una partita che può dare indicazioni importanti, definire meglio la classifica soprattutto se dovessimo vincere, con i punti di distacco che diventerebbero quattro a poche gare dalla fine della regular season. Non mi piace giocare alle 12. La Dinamo non ha una buona tradizione con questo orario. Spero che sia l'ultima volta".

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Meo Sacchetti durante la conferenza stampa (foto: SassariNotizie.com)