La Dinamo ritrova i bei tempi
Roma subisce una lezione: 105-87

di Daniele Giola
 (foto: Max Turrini)
(foto: Max Turrini)

SASSARI. A rieccola, la vera Dinamo. La squadra spettacolare, ammirata tante volte in questa stagione, è tornata giusto in tempo. Contro la Virtus Acea Roma, diretta rivale per il secondo posto in classifica, Vanuzzo e compagni ritrovano quell'intesa che sembrava dimenticata nelle ultime apparizioni e vincono. Anzi, stravincono: 105-87.

Al PalaSerradimigni finisce con il pubblico in piedi ad applaudire tutti i biancoblù, protagonisti di una prova sontuosa: in attacco ma anche e soprattutto in difesa. Dopo un primo quarto equilibratissimo, la Dinamo ha dato un primo scossone al match con un parziale di 14-2 in avvio del secondo quarto, ha poi resistito al ritorno prepotente di Datome e compagni e ha quindi inferto la mazzata decisiva nel terzo periodo con capitan Vanuzzo (14 punti) a indossare i panni del trascinatore. Nell'ultimo quarto, show time, con i canestri dell'ottimo Gordon (10 punti per lui) e Roma sempre a distanza di sicurezza. Tra i migliori in campo Easley e Sacchetti (entrambi a 17 punti), oltre a Drake Diener (15). Meno brillanti del solito, ma comunque decisivi Travis Diener (12 punti e 11 assist) e Thornton (13). Alla Virtus non è bastata invece, la grande prova di Goss (21 punti) e il contributo dell'applauditissimo Gigi Datome (17).

La gara. La novità dell'ultimo minuto riguarda il nuovo acquisto Gordon, a referto al posto di Ignerski. Vanuzzo parte in quintetto. Squadre molto contratte in avvio. Il primo canestro del match arriva così da Easley dopo oltre tre minuti di gioco. Lo segue Bootsy Thornton. Jones risponde a Vanuzzo per il 7-5 biancoblù al 5'. Datome scalda la mano, e guida i suoi al sorpasso con due triple di fila: 7-11 al 6'. Nella Dinamo faticano sia Travis Diener, sia Pinton. Sotto canestro, invece, si vede un Easley combattivo. L'equilibrio è assoluto, i canestri di D'Ercole regalano agli ospiti la prima frazione: 16-18. Nel secondo quarto si va a strappi: la Dinamo parte fortissimo. Drake Diener, Sacchetti (dalla distanza) e un positivo Gordon sono i protagonisti di un break terrificante (14-2) che imprime una svolta alla gara: 40-24. La Virtus sembra sulle gambe ma trova la forza per una reazione di classe con Datome e Goss (11-0) che riapre la sfida prima dello show di capitan Vanuzzo che con 8 punti di fila ristabilisce le distanze e manda le squadre all'intervallo sul 48-37 Dinamo. Al ritorno in campo Lawal e Easley schiacciano, Sacchetti e Jones sparano da tre. La distanza tra le due squadre resta invariata fino a quando non entrano in partita dua attesi protagonisti: Thornton e soprattutto Travis Diener che con cinque punti di fila manda in orbita la Dinamo : più 20 (74-54). Goss e Datome provano a reggere l'urto ma il parziale premia i padroni di casa 76-68. Devecchi superstar in avvio dell'ultimo quarto, Roma alle corde nonostante Lawal. Salgono in cattedra Gordon e Brian Sacchetti: il divario raggiunge e supera i venti punti (90-69 a cinque minuti dalla fine). Gli ospiti alzano bandiera bianca e la Dinamo chiude regalando al pubblico giocate di alta scuola e un finale da applausi a scena aperta: 105-87

Tabellini:

Dinamo Banco di Sardegna: Devecchi 5, Thornton 13, Diener T. 12, Sacchetti B. 17, Diener D.15, Vanuzzo 14, Pinton 2, Diliegro, Gordon 10, Easley 17. All. Sacchetti

Virtus Acea Roma: Goss 21, Jones 3, Tambone 2, Tonolli, Gorrieri, D'Ercole 8, Datome 17, Guagliardi, Taylor 15, Lawal 9, Czyz 10, Lorant 2. All.: Calvani

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Tags
Immagini articolo
  •  (foto: Max Turrini)