Festa della liberazione, a Sassari
il ricordo nelle parole dei giovani

 (foto: SassariNotizie.com)
(foto: SassariNotizie.com)

SASSARI. Come ogni città d'Italia anche Sassari celebra la "Liberazione" dal nazi-fascismo. Il 25 aprille alle 10.30 nel cortile interno di Palazzo Ducale ci sarà una cerimonia istituzionale con la presenza delle massime autorità civili, militari e religiose. Verranno deposte le corone d’alloro sulla targa affissa nel cortile del palazzo, in ricordo di tutti coloro che combatterono, anche perdendo la vita, per sconfiggere il regime e arrivare alla liberazione dell’Italia in quel 25 aprile del 1945.

Quest’anno l’Amministrazione comunale ha scelto di dare la parola ai più giovani: saranno due studenti -  Francesca e Marco -  del Liceo classico  Azuni e dell'Istituto tecnico industriale Angioy  a salire sul palco allestito nel cortile di Palazzo Ducale per raccontare l'esperienza vissuta nell'ambito del progetto Il Treno della Memoria, che a marzo li ha visti tra i protagonisti del viaggio in Polonia nella Storia e nella Memoria, scoperta e raccontata attraverso i luoghi e le persone che hanno vissuto il periodo della seconda guerra mondiale. Insieme agli altri studenti coinvolti nel progetto -  realizzato in parternariato dall'associazione culturale Terra del Fuoco e dall' ARCI Sardegna - hanno visitato il ghetto ebraico di Cracovia e i campi di concentramento e sterminio di Auschwitz – Birkenau. Nell'ambito delle celebrazioni  l'Anpi, l'associazione nazionale partigiani d'Italia – sezione Bastianina Martini Musu di Sassari, organizza inoltre per mercoledì 24 aprile, in collaborazione con l'Arci e le associazioni Laborintus e Officine Musicali, e il contributo del Comune e della Provincia di Sassari,  l'evento I Giovani cantano la Resistenza, in programma  alle 10.30 al teatro Verdi. Giovedì 25 aprile, infine, l'associazione Officine Musicali insieme al circolo Aggabachela, l'Arci e l'Anpi provinciali con il patrocinio del Comune di Sassari, organizzano una giornata dedicata alla Resistenza:  musica, concerti, mostre, mercatini biologici e dell'artigianato,  pranzo vegano e senegalese e a lcuni momenti di riflessione politica, saranno gli ingredienti di Musica per (R)esistere, in programma a partire dalle 12 in piazza Monica Moretti.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: SassariNotizie.com)