"Dal Passato al futuro", a Sassari
una mostra a cielo aperto nelle piazze

SASSARI. Oltre un centinaio di espositori animeranno sabato 27 e domenica 28 aprile la prima edizione della mostra mercato "Dal Passato al Futuro", organizzata dall’associazione Artisti in Porto. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con l’assessorato al Commercio del Comune di Sassari, nasce con l’intento di portare qualità, pregio e colore nelle piazze legate alla storia della città, valorizzando il lavoro creativo e innovativo degli artisti ed artigiani dell’isola. Non a caso la manifestazione  si svolgerà in occasione della ricorrenza de Sa Die de Sa Sardigna e i prodotti offerti spazieranno dalle produzioni di artigianato artistico ai prelibati prodotti enograstronomici della nostra terra con un occhio di riguardo ai realizzatori  di opere dell’ingegno nuove ed originali. Nel percorso della mostra mercato, uno spazio sarà dedicato anche al recupero dell’usato di qualità con l’esposizione di articoli vintage che attualmente rappresentano una grossa attrattiva nei mercati italiani ed esteri. Gli espositori allestiranno i propri stand nelle piazze Azuni, Tola, Nazario Sauro, largo Ittiri, Santa Caterina, largo Pazzola e largo Casalabria, dalle 9.30 sino alle 20.

Tante piazze coinvolte. In piazza Azuni verranno ospitati gli artigiani d’eccellenza provenienti da diverse zone della Sardegna, in particolare le maschere di Mamoiada di Marco Cadinu, i Candelieri di Nanni Pasca  e i tamburini di Francesco Simola. La piazza ospiterà anche Caras, l’originale mostra dell’artista Roberto Serri che proporrà le sue creazioni costruite con ferro e cemento, visi, maschere e le altre espressioni della tradizione popolare della Sardegna. In piazza Tola dal pomeriggio di sabato 27 aprile a partire dalle 15.30 verrà proposta l’esposizione “svuota cantine” a disposizione di tutti i cittadini che precedentemente iscritti - contattando gli organizzatori all’indirizzo  e mail artistiinporto@virgilio.it o chiamando al numero 348  51 09 806 -  potranno mettere in vendita gli oggetti dismessi ancora utilizzabili. L’appuntamento con lo svuota cantine del venerdì all’Emiciclo Garibaldi rimane confermato. Largo Ittiri e piazza Nazario Sauro saranno le due isole dedicate al vintage in cui si potranno trovare abiti, oggettistica e bigiotteria. Piazza Santa Caterina ospiterà invece le creazioni dei realizzatori di opere d’ingegno e infine largo Pazzola e largo Casalabria saranno gli angoli dedicati ai produttori enograstronomici sardi. Un occhio di riguardo anche per i più piccoli con gli intrattenimenti dei truccabimbi in piazza Nazario Sauro e largo Ittiri, e un artista di pallonicini creativi  che animerà tutta la mostra mercato con le sue performences. Infine in piazza Santa Caterina sono previste esibizioni di giocoleria.

In occasione della due giorni l’associazione Artisi in Porto, in collaborazione con l’assessorato al Turismo del Comune di Sassari ha predisposto l’accoglienza di alcuni gruppi di turisti intercettati tramite tour operator: per loro è stato “costruito” un percorso culturale da  seguire in occasione della manifestazione  che prevede la visita ai principali siti e luoghi della rete museale e culturale Thàmus.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo