Trattamento e riabilitazione
nei malati mentali, convegno a Olmedo

 (foto: milanosanita.it)
(foto: milanosanita.it)

OLMEDO. Dal concetto di malato mentale, da rinchiudere perché pericoloso, al concetto di persona con disturbo mentale bisognosa di cure. La salute mentale è al centro del convegno che si terrà sabato 27 alle 9:30 nell’auditorium comunale del centro sociale di Olmedo. Si parlerà di riabilitazione, trattamento e sostegno, mantenendo sempre al primo posto la persona e i suoi diritti. Aprirà l’incontro, rivolto sia a operatori del settore che cittadini, l'assessore comunale ai Servizi sociali Maria Elena Pinna, seguiranno gli interventi di Gisella Trincas presidente dell’A.S.A.R.P. (Associazione sarda per l’attuazione della Riforma psichiatrica), Roberto Loddo comitato Stop Opg Sardegna, Mario Bruno vice presidente Consiglio regionale, Anna Paola Tarasconi responsabile del Centro di salute mentale di Alghero e Elisabetta Boglioli presidente dell’associazione “Il Labirinto”. Modererà il dibattito Stefano Spanu. L’incontro valuterà il percorso e i passi avanti fatti dalla sanità sarda dalla 1978 ad oggi – data dell’entrata in vigore della legge Basaglia che impose la chiusura dei manicomi – quanto l’isola sia attrezzata per garantire spazi e cure adatte a coloro che soffrono di disturbi psichici, quanto e come la società sia pronta, e sensibilizzata da chi di dovere, a considerare queste persone solo dei malati e non dei matti. Il convegno lascerà ampio spazio alle valutazioni sulla chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari, prorogata al 2014, e a come i servizi pubblici si stiano attrezzando ad accogliere gli internati negli anni avvenire.

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: milanosanita.it)