Badesi, cantiere edilizio sulle dune
Intervengono Ue e Ministero

 (foto: SassariNotizie.com)
(foto: SassariNotizie.com)

BADESI. Case sulle dune. Da mesi gli ecologisti del Gruppo di intervento giuridico e Amici della Terra hanno segnalato la situazione chiedendo il rispetto delle norme e denunciando l'assenza della preventiva procedura di assoggettabilità. Ora arriva anche il ministero dell'Ambiente che ha chiesto al servizio regionale del Savi di fornire al più presto tutte le informazioni sui lavori in corso in assenza delle valutazioni ambientali. La vicenda è anche sotto la lente di ingrandimento della Commissione europea dopo un'interrogazione presentata da Andrea Zanoni, europarlamentare del gruppo Alleanza dei democratici e liberali per l'Europa.

«L'Ue fermi la cementificazione selvaggia del litorale dunale di Badesi - ha dichiarato Zanone - I lavori edilizi in corso riguardano il sito d'importanza comunitaria foci del Coghinas, un'area naturalistica su cui non possiamo permettere che venga versato altro cemento». Le abitazioni in costruzione sono opera della srl "Le case della Sardegna" che ha sede nel Bergamasco. Nel frattempo il Savi dell'assessorato regionale all'Ambiente ha chiesto al comune di Badesi la documentazione amministrativa e tecnica utile per verificare se le opere in questione devono essere sottoposte al Via (valutazione di impatto ambientale).

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: SassariNotizie.com)