Max Gazzè, Club Dogo, arte e cultura
Torna il "maggio sassarese"

di Francesco Bellu
 (foto: Facebook)
(foto: Facebook)

SASSARI. Il maggio sassarese è ormai un classico. Sassari diventa per una trentina di giorni il palco e lo sfondo di una serie di iniziative culturali che abbinano musica, arte, spettacolo. Insomma, per sintetizzarlo in una parola, cultura. "Sassari è viva", recita lo slogan di quest'anno e il cartellone, messo in piedi dal Comune e dall'assessorato alle Culture e presentato oggi dal sindaco Gianfranco Ganau e l'assessore Dolores Lai, lo conferma. Nomi noti come Max Gazzè, Niccolò Fabi, Renzo Arbore, i Sikitikis e i Club Dogo, ma anche iniziative per i più piccoli come la Melevisione, gli omaggi alla musica d'autore (James Brown a cura dell'Orchestra jazz della Sardegna e JazzOp), senza dimenticare i nuovi talenti come Dimartino e Carlo Doneddu. Sono solo alcuni degli appuntamenti in programma. C'è spazio anche per l'arte, quest'anno declinata rigorosamente al femminile con le due mostre a Palazzo della Frumentaria e Palazzo Ducale, "Scusate se parlo di Maria" e "Donne al vento. Dal medioevo a oggi".

Il clou domenica 19 con la 64ma edizione de "La cavalcata sarda" che ripropone il meglio della tradizione di un'Isola tra splendidi costumi, balli e la seconda edizione della musica etnica "Trimpanu" con sonorità celtiche, irlandesi, gallesi e catalane. Spazio anche alla lettura con "LibrOltre", festiva letterario che coinvolge le scuole e i più piccoli all'interno del magico mondo delle parole scritte e delle storie senza tempo. Non mancherà poi la quinta edizione di "Centro in fiore" che rappresenta ormai un importante momento di riqualificazione della zona storica della città con installazioni floreali. L'apertura, invece, è all'insegna della storia antica con la nuova edizione di Monumenti aperti che vede Sassari come apripista regionale per il 2013 con 49 monumenti e siti storici aperti al pubblico. Tante le novità: come il rifugio antiaereo sotto il Museo Sanna e la casa Cugurra in via Roma.

IL PROGRAMMA.

Si apre quest’anno con la nona edizione di Monumenti Aperti (vedi nota stampa specifica) in programma sabato 4 e domenica 5 maggio con ben 49 monumenti e siti storici aperti al pubblico.

Dal 2 al 10 maggio ritorna il Festival di letteratura per l’infanzia LibrOltre che quest’anno propone il tema delle TrasFormAzioni: progettato da un gruppo di insegnanti e operatrici del settore, LibrOltre offre laboratori e spettacoli in piazza. Sabato 4 in piazza Santa Caterina dalle 9.30 alle 11.30 con i laboratori “A mutar forma ...con carta e cartone”, “Libri alterati”, “SegnaLibri”, “Facciamo forme”, “Mani in movimento” e “Trasformazioni d’arte”, e l’angolo lettura a cura dell’associazione A.Ge e il Liceo Margherita di Castelvì. La mattinata si concluderà con lo spettacolo “Nonno contafiabe”, a cura della compagnia ilfilodeldiscorso. Domenica 5 sarà piazza Tola ad ospitare i laboratori per i bambini a partire dalle 10 con le letture animate a cura di Mariantonietta Azzu “Il grande Kamishibai” e lo spettacolo di narrAzione “Canta Carta Crea” a cura di Laborintus &Fueddu e Gestu Teatro. Dal 7 al 10 maggio il Palazzo della Frumentaria ospiterà, infine, la mostra degli elaborati, a cura di Rete scuole LibrOltre.

Il 10, 11 e 12 maggio le piazze del centro ospiteranno la V edizione de Il Centro in...Fiore: con i suoi allestimenti e spettacolari installazioni, l’evento è diventato negli anni un importante momento di aggregazione sociale e di riqualificazione urbana per il centro storico cittadino.

Festival Abbabula. Arrivato alla sua quindicesima edizione, il Festival di Musica e Parole d’Autore della cooperativa Le Ragazze Terribili propone alcuni dei nomi più interessanti della scena cantautorale italiana. Il 9 maggio il nuovo Teatro comunale ospiterà il “Sotto Casa” tour di Max Gazzè, mentre il 10 maggio sarà la volta dell’ “Ecco” di Niccolò Fabi. Uno degli appuntamenti più curiosi sarà dedicato ai bambini con lo spettacolo della Melevisione, la fortunata trasmissione televisiva per i più piccoli che quest’anno festeggia i 15 anni di attività, portando folletti, principi, streghe del Fantabosco al Nuovo Teatro Comunale di Sassari, il 26 maggio alle 17. La nuova edizione di Abbabula, ospiterà anche giovani promesse della musica italiana come Maria Antonietta (9 maggio), Dimartino (10 maggio) e M+A (11 maggio), realtà internazionali come i Dinatatak da Barcellona (11 maggio), e artisti sardi come La Plonge (9 maggio), Antonio Migheli (10 maggio), Carlo Doneddu (11 maggio), Charme de Caroline (11 maggio) e l’eclettica rock band Sikitikis (11 maggio), oggi una realtà concreta del panorama musicale italiano. Ritorna l'appuntamento con l'“Albabula”, che quest'anno ospiterà il cantautore Alessandro Fiori, per un suggestivo concerto mattutino nella cornice del Parco di Monserrato di Sassari.

Sarà anche quest’anno un Maggio in Arte con l’allestimento di due importanti mostre: dal 16 maggio al 30 settembre il Palazzo della Frumentaria ospita “Scusate se parlo di Maria”, un percorso nella collezione comunale sull’arte, la cultura e la società sarde. La donna come soggetto e oggetto di rappresentazione, in opere pittoriche e grafiche che dal Rinascimento alla
contemporaneità parlano di un mondo al femminile. In mostra inoltre video interviste realizzate negli spazi della città che raccolgono le opinioni della gente comune, offrendo uno sguardo diverso sul passato artistico. Dal 3 al 31 maggio la sala Duce di Palazzo Ducale ospita invece la mostra “Donne al Vento. Dal medioevo ad oggi”, figure femminili che hanno segnato in modo
significativo la storia della nostra isola, accumunate tra loro dall’uso di preziose gorgiere, accessori ornamentali e mantelle impreziosite da raffinati decori. La mostra di ritratti di donne sarde è a cura di Casa di mode Dè Modè.

Il 14 maggio il nuovo Teatro Comunale ospiterà alle 21 il concerto di Renzo Arbore e la sua Orchestra Italiana. L’evento è promosso dall’associazione La Via del Collegio.

Ritorna per la sua settima edizione l’appuntamento con Universitari in Piazza: Unicittà con quattro appuntamenti e numerosi eventi divisi tra gli spazi all’interno dell’Università e le quattro piazze coinvolte: piazza d’Italia (3 e 23 maggio), piazza Università (23 maggio), l’Emiciclo Garibaldi e piazza Tola (24 maggio) e infine il 25 maggio ancora in piazza d’Italia con l’evento conclusivo che prevede l’allestimento degli stand universitari e il concerto dei Club Dogo, gruppo rap milanese sulla cresta dell'onda.

L’evento clou del maggio sassarese sarà come sempre la Cavalcata Sarda, in programma domenica 19. Arrivata alla sua 64esima edizione, lo spettacolo dell’isola in festa propone anche quest’anno un ricco calendario di eventi che avranno inizio già da giovedì 16 maggio con i primi appuntamenti del Festival di musica etnica e world music Trimpanu, giunto quest’anno alla sua ottava edizione.

Proseguono infine a maggio gli appuntamenti della X edizione della rassegna JazzOp che il 21maggio propone al teatro Verdi l’omaggio a James Taylor, a cura dell’Orchestra Jazz della Sardegna con arrangiamenti di composizioni del cantautore americano, scritti appositamenteper l’organico della band sassarese. La direzione è affidata a Paolo SIlvestri, mentre la voce solista è quella di David Linx, riconosciuta voce maschile del jazz europeo.

Ultimi appuntamenti a maggio per l’undicesima edizione della rassegna musicale I Concerti di Primavera, ospitata a Palazzo di Città nelle giornate del 6, 13, 23 e 27 maggio: sono previsti i concerti degli artisti belgi Luc Tooten al violoncello e Stèphane De May al pianoforte (6 maggio) e il quintetto di fiati Beaufort (27 maggio), oltre ad altri musicisti italiani di comprovata bravura.

 

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Facebook)