Fine settimana per parlare di ambiente
Sardegna Democratica a Villanova

Il promontorio di Capo Caccia (foto: SassariNotizie.com)
Il promontorio di Capo Caccia (foto: SassariNotizie.com)
VILLANOVA MONTELEONE. Un fine settimana per parlare di ambiente, riscoprirne le potenzialità e imparare a rispettarlo e valorizzarlo. Dal 3 e fino al 5 a Villanova Monteleone Sardegna Democratica organizza una scuola popolare di riflessione. Scrittori, intellettuali, tecnici, politici si confronteranno sulle principali questioni del nostro tempo che interessano la nostra isola. La partecipazione è libera e sono previste 80 borse di studio per giovani fino a 30 anni.

Le tre giornate di Villanova – secondo gli organizzatori - serviranno per «mettere in evidenza una Sardegna che vuole essere più istruita e solidale, la cui economia sia fondata sul bene più prezioso che è l'ambiente. Una Sardegna dunque che crede che la difesa dell'ambiente e delle sue qualità, ancora così dense e presenti nei nostri territori, sono la vera strada per lo sviluppo. Sono anche la via più breve e produttiva per bastare a noi stessi».

Perché a Villanova Monteleone?
«Perché è stato ed è beneficiario di un progetto pilota in cui la difesa e ristrutturazione dell'esistente garantisce reddito e sviluppo - rispondono gli organizzatori -. Un turismo ecocompatibile ed etico che non vampirizza e in cui le popolazioni residenti sono protagoniste e artefici. Non più gregarie osservatrici di un fenomeno che le impoverisce. Villanova festeggia quest'anno il decennale di centro culturale noto in Sardegna e fuori come motore intelligente di quanto la cultura è una opportunità».

A Villanova Monteleone venerdì, sabato e domenica, i temi delle quattro Sezioni saranno affrontati nella loro totalità. Ognuno di essi infatti ha più aspetti e più letture che meritano di essere rappresentati nella loro complessità. Una scuola popolare di riflessione si è detto a cui sono invitate le nostre comunità nelle diverse declinazioni. Tra esse sono privilegiate le giovani generazioni.

Sardegna Democratica offre 80 borse di studio per giovani fino ai 30 anni. Le borse consistono nell'ospitalità (vitto e alloggio) per tutta la durata dell'iniziativa dal pomeriggio del 3 settembre al pranzo della domenica 5 settembre. Vale per l'iscrizione l'ordine di arrivo. Termine di chiusura giovedì 2 settembre ore 14. Invia una e-mail a redazione@sardegnademocratica.it con i seguenti dati:
nome e cognome; data e luogo di nascita; residenza; telefono; professione; tipo e n° documento d'identità.
In seguito all'invio della richiesta per la borsa riceverete un'e-mail di conferma.

Per informazioni 070.2358507
(dalle 10 fino alle 20)
Le borse e l'iniziativa grazie alla generosità di parlamentari, consiglieri regionali, amministratori, singoli cittadini.
Aderiscono all'iniziativa Italia Nostra, Lega Ambiente, FAI, Fondazione Paolo Dettori.

LEGGI TUTTO IL PROGRAMMA
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Il promontorio di Capo Caccia (foto: SassariNotizie.com)