Nasce la rete regionale dei consorzi
turistici: Destination Sardinia Nework

SASSARI. Nasce ad Oristano la rete regionale dei consorzi turistici denominata “Destination Sardinia Network”. La rete raggruppa nove consorzi distribuiti in tutto il territorio regionale pari a una ricettività di circa 43.000 posti letto. All’iniziativa hanno aderito il consorzio turistico dei Laghi, il consorzio operatori turistici S. Teresa di Gallura, il consorzio Sardegna Costa Sud, il consorzio turistico Costiera Sulcitana, il consorzio Villasimius per il Turismo, il consorzio operatori turistici di Arzachena, la società consortile S.T.L. Sardegna Nordovest, il consorzio turistico Oristanese e il consorzio Cala ‘e Luna Bookings di Dorgali. Per l’imminente futuro si prevede anche l’adesione del consorzio Riviera del Corallo di Alghero e del consorzio Costa del Grifone di Bosa.

La rete si propone di creare sinergie con tutti i soggetti operanti nel settore turistico, pubblici e privati, l’assessorato regionale al Turismo e gli Enti preposti per la promozione e commercializzazione del prodotto turistico “Sardegna”. L’intento è rafforzare l’immagine della Sardegna tramite azioni promo-commerciali unificate e coordinate. Il fine ultimo, oltre ad  evitare sprechi e  sovrapposizioni, è il riposizionamento dell’immagine della Sardegna valorizzando tutte le  peculiarità territoriali attraverso un marchio unitario e forte, quello di “Sardegna”. La rete si basa sulla più ampia partecipazione del mondo delle strutture ricettive e di servizi turistici per poter affermare sempre di più una logica di impresa nel portare avanti la promo commercializzazione del prodotto turistico “Sardegna”. La rete è aperta a tutte quelle realtà imprenditoriali aggregate sotto forma di consorzi di primo grado o società consortili che possono rappresentare i territori e che convergono sul contratto di rete e dunque sul suo programma e sui suoi obbiettivi.

La rete non intende sostituirsi ad altre realtà che si occupano della promozione dei territori o delle destinazioni (Province, Pro-Loco, Camere di Commercio, ecc.) infatti la “mission” è quella di valorizzare e far emergere la capacità, l’esperienza e la motivazione che contraddistingue le imprese private nella promozione e vendita dei prodotti turistici. Presenti dunque tutti i presupposti per  collaborare con Enti e organismi pubblici proponendo una nuova visone che valorizza tutti i ruoli che competono a ciascun soggetto.

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo