il parco nazionale

Stintino alla conquista dell'Asinara
Roggio: «Lottano per una poltrona»

Nei prossimi giorni incontri a Roma e a Cagliari
di Michele Spanu | Twitter: @MicheleSpanu84
 (foto: Per gentile concessione del blog Isola dei cassintegrati )
(foto: Per gentile concessione del blog Isola dei cassintegrati )

SASSARI. «La battaglia è solo all'inizio». Il Comune di Stintino affila le armi per prepararsi alla conquista dell'Asinara. Dopo la manifestazione dei giorni scorsi gli amministratori stintinesi sono impegnati a fissare i primi incontri a Roma con il Ministero dell'Ambiente e a Cagliari con il presidente della Regione Ugo Cappellacci per portare avanti la vertenza per l'ingresso del Comune nel parco nazionale. Il sindaco Diana usa un tono militaresco: «Passate le giornate di protesta adesso è il momento di tirare le somme e tenere uniti i fronti. La battaglia per il parco è ancora tutta da “combattere” – prosegue Antonio Diana – e va affrontata facendo fronte comune, per questo ringrazio tutti gli assessori, il presidente del Consiglio Gavino Pipia che ha sottolineato come il parco debba rientrare nei progetti di sviluppo di tutti i paesi che si affacciano sul golfo dell’Asinara».

Peccato che il progetto, al di fuori di Stintino (o di chi passa le ferie a Stintino), non susciti molta approvazione. Anzi. Nei giorni scorsi l'illustre architetto Sandro Roggio, sulle colonne della Nuova Sardegna, ha definito "insensata" tutta questa lotta, soprattutto in un periodo in cui l'Asinara è famosa per i cassintegrati che la occupano. «Si rilancia con argomenti fuorvianti la richiesta di ingresso nel Parco. Se non si fa attenzione la pretesa può apparire ragionevole. C’è però qualcosa di capzioso nella protesta, di non detto, di detto con le formule della politica che ha appreso bene la lezione e si muove con accortezza nella società dell’audience». Secondo Roggio, in sintesi, l’ingresso di Stintino nel Parco non convince perché la posta vera è la composizione dell’organismo di direzione.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Per gentile concessione del blog Isola dei cassintegrati )