la buona notizia

Nuove assunzioni all'Ente Foreste
A maggio arriveranno 850 contratti

Vista dei boschi intorno al lago di Gusana (foto: SassariNotizie.com)
Vista dei boschi intorno al lago di Gusana (foto: SassariNotizie.com)

SASSARI. Nuove assunzioni per l'Ente Foreste. La notizia era nell'aria da un po', ma qualche giorno fa è stata resa ufficiale, durante l'incontro tra il Consiglio di amministrazione, il direttore generale dell’Ente Foreste della Sardegna e le segreterie regionali e provinciali di FLAI-CGIL FAI-CISL UILA-UIL. Le organizzazioni sindacali hanno infatti avuto ufficialmente la notizia che nei prossimi giorni saranno attivate in tutto il territorio regionale le assunzioni a tempo indeterminato di circa 850 lavoratori precari dipendenti dell’Ente Foreste della Sardegna.

A distanza di quasi due anni dalla stipula dell’intesa di programma pluriennale di stabilizzazione tra l’assessorato regionale alla Difesa dell’Ambiente, l’Ente Foreste della Sardegna e FLAI-CGIL FAI-CISL UILA-UIL, e dopo una serie innumerevole di problemi, finalmente la lunga vertenza comincia a dare i primi risultati concreti.

Circa 850 lavoratori stagionali che da anni svolgono la loro attività nei lavori di sistemazione idraulico-forestale e nella prevenzione e lotta agli incendi, nel servizio di protezione civile, in uno stato di precarietà e incertezza sul futuro lavorativo, dai primi giorni di maggio saranno assunti con un contratto a tempo indeterminato che porterà agli stessi e alle loro famiglie maggiori garanzie e certezze per il futuro.

FLAI-CGIL FAI-CISL UILA-UIL esprimono la loro soddisfazione per questo primo importante risultato che è frutto di anni di impegno e lotta del sindacato confederale a fianco dei lavoratori interessati, ma evidenziano che questo non è altro che un primo obiettivo raggiunto. Infatti, il problema del lavoro precario nell’Ente Foreste riguarda circa la metà del personale operaio.

È urgente quindi la ripresa del confronto sull’attuazione della Legge Regionale n.2 del 2007 che ha avviato il programma pluriennale di stabilizzazione e sull’intesa sottoscritta il 26 maggio 2009 tra l’Assessore Regionale alla Difesa Ambiente, Ente Foreste della Sardegna e FLAI-CGIL FAI-CISL UILA-UIL che prevede la pubblicazione di un nuovo bando per oltre 200 lavoratori stagionali da stabilizzare.
FLAI-CGIL FAI-CISL UILA-UIL confermano il loro impegno e chiedono ai lavoratori il sostegno e la fiducia necessari per il proseguo di una difficile e lunga vertenza che continua.
FLAI-CGIL FAI-CISL UILA-UIL sollecitano le istituzioni interessate ad attivare in tempi rapidi la ripresa del confronto.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Vista dei boschi intorno al lago di Gusana (foto: SassariNotizie.com)