Istituto zooprofilattico, una giornata
per presentare le ultime ricerche

L'istituto zooprofilattico a Sassari (foto: Istituto Zooprofilattico)
L'istituto zooprofilattico a Sassari (foto: Istituto Zooprofilattico)

SASSARI. L’Istituto zooprofilattico presenta i risultati delle ricerche scientifiche finanziate dal ministero della Salute nel triennio 2010-2012. Venerdì 14 giugno a Sassari, a partire dalle 8.30 nella sala della Promocamera in via Predda Niedda 18, è in programma il quarto convegno dal titolo “L'attività di ricerca corrente svolta dall'Izs della Sardegna”.
Durante l’evento saranno illustrati agli operatori sanitari del territorio e i progressi delle ricerche, con particolare riferimento alle applicazioni pratiche nel campo della sanità veterinaria, del benessere animale e dell’igiene degli alimenti. La giornata di studio è accreditata per la formazione continua in medicina e rappresenta un appuntamento annuale che l’Istituto zooprofilattico e il ministero della Salute dedicano ai temi della ricerca. Tra gli argomenti di studio che saranno discussi in questa edizione, la sperimentazione di nanoparticelle per lo sviluppo di nuovi sistemi di diagnosi, la produzione di vaccini più efficaci contro le malattie animali e l'utilizzo in acquacoltura di sostanze naturali alternative agli antibiotici.
I lavori del convegno saranno aperti dal direttore generale dell'Istituto zooprofilattico della Sardegna, Antonello Usai. All’evento parteciperanno medici, biologi, veterinari, chimici, farmacisti, tecnici di laboratorio e personale di Asl, Istituti zooprofilattici, Aziende ospedaliero-universitarie, Regione, Università, Agris, Laore, Porto Conte Ricerche, Associazione regionale allevatori, Uffici veterinari per gli Adempimenti degli obblighi comunitari, Posti di ispezione frontalieri e Ordini veterinari.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • L'istituto zooprofilattico a Sassari (foto: Istituto Zooprofilattico)