Turismo, dalla Regione 2,2 milioni
per riqualificare l'offerta ricettiva

 (foto: Annapaola Pons - Sassari)
(foto: Annapaola Pons - Sassari)

CAGLIARI. L'assessorato regionale al Turismo ha pubblico ieri il secondo bando, finanziato con 2,2 milioni di euro di fondi comunitari, per incentivare la riqualificazione dell'offerta ricettiva della Sardegna. L'anno scorso sono state circa 30 le imprese turistiche che hanno beneficiato di un intervento di questo genere per 6,3 milioni di euro. Il nuovo bando è rivolto a piccole e medie aziende del comparto (alberghi, villaggi, alberghi diffusi, campeggi, affittacamere, case e appartamenti per vacanze e turismo.

Sono ammissibili spese per centri congressi, strutture ricreative e per il tempo libero, parchi divertimento, piscine, aree attrezzate per l'equitazione, dotazione di area wi-fi, ricovero e manutenzione per bici, centri benessere, stabilimenti termali e per talassoterapia, centri per la valorizzazione dell'artigianato e della gastronomia locale. Secondo l'assessore al Turismo, Luigi Crisponi, il nuovo bando contribuirà «ad accrescere la competitivita' delle destinazioni turistiche sarde attraverso l'innalzamento degli standard dell'offerta, grazie a un necessario ringiovanimento e completamento delle strutture ricettive».
 
Il bando, segnala l'assessorato, prevede una procedure semplificata e più snella rispetto a quella del primo bando. Le imprese potranno beneficiare delle risorse disponibili in regime 'de minimis' nella misura massima del 40 per cento delle spese ammissibili, per un importo comunque non superiore ai 200mila euro. Sono previsti punteggi premiali per strutture che si trovano in comuni compresi in parchi regionali e nazionali, aree marine protette, aree Sic e Zps. Le domande possono essere presentate da oggi fino al 23 agosto prossimo.

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Annapaola Pons - Sassari)