porto torres

Bonifiche da 530 milioni:
un'occasione di sviluppo?

Se ne parla lunedì alle 16 nella sala Angioy della Provincia di Sassari
 (foto: SassariNotizie.com)
(foto: SassariNotizie.com)
SASSARI. Si parlerà delle bonifiche nel sito industriale di Porto Torres domani alle 16 nella sala Angioy della Provincia di Sassari. All’incontro parteciperanno i rappresentanti istituzionali e imprenditoriali del territorio e i rappresentanti di Eni-Syndial. L’appuntamento, proposto dalla Provincia di Sassari e dai sindaci di Sassari, Alghero e Porto Torres, soci del Consorzio Industriale Provinciale di Sassari, servirà per illustrare al mondo imprenditoriale locale le attività ambientali che Syndial ha in corso di progettazione, finalizzate alle bonifiche del sito di Porto Torres e alla restituzione delle aree ad usi industriali, e le procedure di qualifica delle imprese presso l’Eni.

Un'occasione di sviluppo per l'imprenditoria locale? Si tratta di un momento di confronto particolarmente sentito dal territorio, che da più parti ha ripetutamente chiesto un maggiore coinvolgimento delle aziende locali per la realizzazione delle bonifiche. L’incontro con le imprese servirà anche per verificare le reali possibilità del territorio di partecipare ai lavori, più volte sollecitato a unire le forze per sfruttare un’importante occasione di sviluppo. Le bonifiche, come più volte ribadito dal Consorzio Industriale e dagli enti locali, costituiscono infatti un’irripetibile opportunità per riavviare l’economia di un’area in forte difficoltà a causa della mancanza di investimenti e con un alto tasso di disoccupazione.

Un investimento iniziale da 530 milioni. Il cosiddetto “master plan” delle bonifiche presentato da Syndial prevede una serie di interventi per un investimento iniziale di 530 milioni di euro. Le opere di risanamento erano state presentate a febbraio nella sede del Consorzio Industriale, alla presenza degli amministratori del territorio. Il vertice di domani, che sarà guidato dalla presidente della Provincia Alessandra Giudici, segue l’incontro tenutosi a fine luglio, sempre a Sassari, alla presenza dei rappresentanti del Consorzio degli enti locali e della Regione Sardegna. Già allora, Eni aveva preannunciato ai soggetti coinvolti il piano di intervento che intende realizzare nel sito d’interesse nazionale di Porto Torres, prima di metterlo a disposizione degli enti locali.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: SassariNotizie.com)