DALLE STALLE ALLE STELLE? / 2

Reporters in campagna: dalla terra al video per una rete delle scuole sarde

Presentato all'Istituto agrario Pellegrini il progetto "News dall'agrario"
di Valentina Guido
Archivio (foto: SassariNotizie.com)
Archivio (foto: SassariNotizie.com)

SASSARI. Una redazione composta da una decina di allievi, il supporto del Cineclub Sassari Fedic, i finanziamenti della Regione Sardegna: sono gli ingredienti che hanno permesso all' Istituto agrario Pellegrini di via Bellini di creare il telegiornale on line “News dall'agrario”. Il progetto è stato presentato stamattina dal dirigente scolastico Viviana Cuccu e dal presidente del Cineclub, Carlo Dessì. In un corso durato 30 ore, hanno girato le immagini, scritto e registrato i pezzi, realizzato le interviste e montato i servizi, proprio come accade nei telegiornali veri. Si parla di aziende agricole, ma non solo. Nel telegiornale, c'è un contributo sulla micropropagazione come tecnica di coltivazione, un servizio sul mercato cittadino di Campagna amica, nel quale sono in vendita anche i prodotti dell'azienda annessa all'istituto, e anche uno spazio per la cultura.

«L'idea iniziale era quella di creare un dvd da distribuire- ha spiegato Carlo Dessì- ma ora pensiamo che sia meglio lasciare il Tg sul web e invitare le scuole di tutta la Sardegna a contattarci per proporre notizie dai propri istituti». Come se Sassari diventasse la redazione centrale di una rete di “corrispondenti” disseminati in tutta l'Isola.

All'incontro ha partecipato anche l'assessore regionale all'Agricoltura, Andrea Prato, che ha spiegato agli allievi l'importanza di studiare agraria per poi diventare imprenditori agricoli del domani in una terra che deve puntare sulla multifunzionalità, il turismo rurale e le agroenergie. Ma cosa ne pensano gli studenti di Agraria, gli agronomi del futuro, quelli che, secondo l'assessore, sono destinati a risollevare l'economia sarda?

«Le iniziative sono interessanti, ora bisogna aspettare e vedere che succede» dice Stefania, che però non vuole diventare un'imprenditrice agricola. «Vorrei diventare una guardia forestale. Allevare bestiame è un lavoro troppo duro».

Gavino invece vive da sempre con gli animali e vuole proseguire sulla via del padre: «Non solo vorrei allevare suini e bovini, ma anche metter su un caseificio. In questa scuola c'insegnano le basi che ci serviranno per lavorare».

Scettico Antonio, che non crede nei contributi a pioggia da parte della Regione senza un adeguato controllo che verifichi come vengono spesi i soldi. Anche lui ha progetti per il futuro: «I miei genitori hanno vacche da carne, ma io vorrei diventare un viticoltore».

Quella di Gaetano, invece, è proprio una dichiarazione d'amore: «Amo la campagna e l'agricoltura, la mia famiglia mi ha trasmesso questa grande passione. Non solo prenderò questo diploma, ma studierò Agraria all'università».

La scuola vanta già qualche piccolo campione, come Giovanni Pisano che è arrivato terzo al concorso regionale di potatura e ha ricevuto in premio una sega elettrica.

Questa mattina è stato presentato anche il progetto “La scuola e il cibo”, per diffondere l'educazione alimentare nelle scuole e prevenire l'obesità. In quest'ottica, l'istituto Pellegrini intende iscriversi all'albo delle fattorie didattiche per aprire l'azienda agricola alle visite delle scuole provinciali.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Archivio (foto: SassariNotizie.com)
  • Giovanni Pisanu, 3° posto al concorso regionale di potatura (foto: SassariNotizie.com)