poche nascite

L'Istat: crescono gli abitanti a Olbia
Sassari invece rimane ferma da anni

Il saldo è positivo soltanto grazie agli immigrati
di Michele Spanu | Twitter: @MicheleSpanu84
 (foto: SassariNotizie.com)
(foto: SassariNotizie.com)

SASSARI. I giornali lo ripetono da tempo: senza gli immigrati, andremmo incontro a un progressivo spopolamento del nostro territorio. L'analisi dell'Istat, che in questi giorni rimbalza su tv, radio e carta stampata, è valida anche per il nord Sardegna. Il bilancio si fa sentire soprattutto nella provincia di Sassari, dove si assiste da anni, in particolare nei piccoli centri, a una lenta ma insosorabile diminuzione del saldo demografico. In altre parole, il numero delle morti supera quello delle nascite. Dal confronto dei dati del 2009 emerge un saldo demografico pressoché stabile nella provincia di Sassari, grazie appunto alla compensazione degli immigrati, mentre la provincia di Olbia-Tempio si conferma in una fase di crescita, evidente in particolar modo nel capoluogo olbiese.

Provincia di Sassari
Abitanti: 336.631 (336.204 nell'aprile 2009)
Saldo naturale: -51
Saldo migratorio: 89

Comune di Sassari
Abitanti: 130.370 (130.324 nell'aprile 2009)
Saldo naturale: 5
Saldo migratorio: 31

Provincia di Olbia-Tempio
Abitanti: 156.604 (154.830 nell'aprile 2009)
Saldo naturale: 31
Saldo migratorio: 160

Comune di Olbia
Abitanti: 55.318 (54.145 nell'aprile 2009)
Saldo naturale: 45
Saldo migratorio: 78

(dati aggiornati ad aprile 2010)

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: SassariNotizie.com)