Le storiche mele della zona arrivano
al mercato di Campagna amica

 (foto: Alessandro Tedde)
(foto: Alessandro Tedde)
SASSARI. Un tuffo indietro di decine e decine d’anni al centro di Sassari. Il prossimo sabato 25 settembre dalle 9 alle 13, il mercato di Campagna Amica dell’emiciclo Garibaldi proporrà una chicca d’altri tempi, le mele “miali” e “appiu” da agricoltura biologica, raccolte a due passi dalla città. La coltivazione di questi frutti intorno alla città di Sassari è citata in testi scientifici già nella metà degli anni ’50; si caratterizzano per il gusto aromatico e persistente. Ma è proprio la loro scarsa diffusione sui mercati che ha fatto sì che queste varietà di mele venissero trascurate dalla ricerca e che certi difetti tipici, come la carica eccessiva di frutti e la loro conseguente ridotta pezzatura, tuttora le caratterizzino.

L’iniziativa si deve all’Associazione Agrimercato di Sassari, che ancora una volta, attraverso i suoi mercati in vendita diretta, vuole proporre al cittadino consumatore prodotti a forte connotazione locale, garanzia di prezzi competitivi e qualità nella offerta degli alimenti. Saranno proposti allora al centro della città i prodotti di stagione come le melanzane, i peperoni e i pomodori, e anche angurie di fine stagione e meloni autunnali dei territori di Ittiri, Uri, Alghero e Sassari, ma anche le specialità più di nicchia come lo zafferano prodotto ad Olmedo insieme alle lumache e lumaconi di Ossi, alle fioriture e piante da appartamento coltivate a Sassari. Non mancherà la carne di vitello nato e allevato a Nulvi e le produzioni classiche come l’olio d’oliva di Sassari e di Ittiri, i pregiati vini di Valledoria e della Romangia, i formaggi di Osilo e Pattada, le uova di Ottana e le patate di Sorso.

L’Agrimercato di Sassari, autogovernato e formato esclusivamente da produttori agricoli, dovrà verificare che la richiesta di ammissione a socio sia conforme ai rigidi controlli previsti dal regolamento, a tutela delle impresa agricole e dei consumatori finali.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Alessandro Tedde)