Olbia, Giovannelli replica a Piro
"Il progetto risale all'era Nizzi"

di Antonella Brianda | Twitter: @antobrianda
 (foto: OlbiaNotizie.it)
(foto: OlbiaNotizie.it)


OLBIA. Già durante il corso della conferenza stampa di stamane, indetta dal consigliere comunale Marco Piro, si intuiva che l'argomento discusso e sul quale Piro poneva molti quesiti, primo fra tutti il conflitto d'interesse dell'assessore all'Ambiente Giovanna Spano, avrebbe alzato un polverone. La risposta del sindaco di Olbia Gianni Giovannelli non si è fatta attendere. A poche ore dalla diffusione, tramite le testate online, delle accuse critiche da Marco Piro nei confronti dell'amministrazione comunale, il primo cittadino affida ad una nota stampa le sue dichiarazioni sulla vicenda"In merito al Progetto “Life +”  vorrei fare osservare - si legge nella nota del sindaco Gianni Giovannelli - che in data 8 febbraio 2008, l’allora Presidente dell’Area Marina Tavolare Punta Coda Cavallo, Dott. Settimo Nizzi, d’intesa con l’Amministrazione comunale con sindaco Gianni Giovannelli, propose alla Regione la rimodulazione di un finanziamento Por Sardegna 2000/2006 promuovendo un intervento di contenimento del ratto nero sull’isola di Molara, per la salvaguardia dell’avifauna marina ed in particolare della specie denominata berta minore. Il tutto ad un costo di euro 120.000. Questa rimodulazione fu autorizzata ed il progetto venne realizzato nell’autunno del 2008. Fu quello il primo intervento, molto apprezzato dal mondo scientifico internazionale al quale seguirono importanti collaborazioni scientifiche con altri paesi europei. L’attuale consigliere comunale Dott. Marco Piro era titolare, allora, della delega all’ambiente".

"Allora come ora, per tutto il  territorio, - si legge proseguendo della nota - è evidente l’importanza che riveste la nostra Area marina protetta, con le innegabili ricadute a vantaggio dei comparti turistico ed ambientale. In ragione di ciò ed in continuità con quell’importante esperienza, l’attuale amministrazione comunale, con la Dott.ssa Giovanna Spano assessore all’ambiente, nel 2012, decise di partecipare ad un bando europeo, molto qualificante e selettivo, appositamente concepito per iniziative di tutela degli ambienti e delle specie vulnerabili ed a rischio di estinzione, denominato Life + natura e biodiversità.  Il comune di Olbia si è aggiudicato il cofinanziamento di questo progetto che si svilupperà in cinque anni a testimonianza della validità della proposta e dei reali fattori di rischio incombente sulla specie individuata, in linea con le priorità che la Comunità europea si è data anche a valere sulla prossima programmazione ambientale  2014-2020".

"Il progetto complessivo ha un valore di circa un milione di euro, di cui 500 mila euro vengono erogati dalla Comunità europea e sono ininfluenti sul patto di stabilità. L’amministrazione e gli altri partner di progetto concorreranno a reperire e a mettere a disposizione la quota restante, con risorse economiche anche provenienti da altri finanziamenti pubblici che stiamo già ricercando o in conto a prestazioni di  lavoro quantificate ed erogate dalle strutture interne al soggetti istituzionali o privati coinvolti. Appaiono quindi pretestuose e fuorvianti le critiche avanzate in conferenza stampa dal cons. Dott. Piro che, in ragione della sua esperienza amministrativa, ben conosce la differenza tra le risorse utilizzabili per iniziative come quelle in argomento e quelle necessarie per altri interventi di interesse pubblico", conclude la nota stampa del sindaco di Olbia Gianni Giovannelli.

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: OlbiaNotizie.it)