Università e Izs, futuro a braccetto
Sottoscritto un protocollo d'intesa

Antonio Usai e Attilio Mastino (foto: Ufficio stampa Università)
Antonio Usai e Attilio Mastino (foto: Ufficio stampa Università)

SASSARI. Questa mattina nel rettorato dell'Università, il rettore dell'Ateneo di Sassari Attilio Mastino e il direttore generale dell'Istituto Zooprofilattico sperimentale della Sardegna, Antonello Usai, hanno firmato un protocollo d'intesa per rafforzare il rapporto di collaborazione che da tempo lega le due istituzioni.

Con il protocollo d'intesa, l'Università di Sassari intende favorire lo svolgimento di tirocini specialistici e professionalizzanti a completamento del percorso formativo offerto agli studenti dei corsi di laurea, laurea magistrale, delle scuole di specializzazione, delle scuole di dottorato e dei master universitari.
In base all'accordo, che avrà durata triennale, "le parti si impegnano reciprocamente a mettere a disposizione strutture e personale nell'ambito delle rispettive attività istituzionali e di ricerca. L'Università si impegna a mettere a disposizione aule e spazi idonei per lo svolgimento di attività formative e congressuali, previa presentazione da parte dell'Izs dei relativi programmi. L'Izs s'impegna a svolgere attività di supporto tecnico e di stage nei corsi di laurea, nelle scuole di specializzazione, nei master universitari e nei dottorati di ricerca".

Il protocollo d'intesa stabilisce, inoltre, all'articolo 4: "L'Università, nell'ambito della definizione nell'offerta formativa annuale da parte delle scuole di specializzazione può prevedere una riserva di posti in soprannumero destinati a dipendenti di Enti convenzionati, in possesso degli specifici requisiti di ammissione previsti per ciascuna area formativa nel limite del 30%". In conseguenza di ciò, "I dipendenti a tempo indeterminato dell'Izs potranno avere accesso a tali posti in seguito al superamento delle prove previste dal bando di concorso e tenuto conto della specifica graduatoria che si viene a determinare per la riserva dei posti in soprannumero".

«L'obiettivo è promuovere il reciproco scambio di conoscenze avanzate nei settori di studio specifici delle due istituzioni – ha dichiarato il rettore Attilio Mastino –. Questo Protocollo d'intesa contribuirà a rendere più forte il legame, costruito negli anni, tra l'Ateneo e l'Istituto Zooprofilattico della Sardegna in campo scientifico, tecnico e didattico». Il 24 settembre il direttore Antonello Usai presenterà al Consiglio di amministrazione dell'università il progetto di ampliamento dei laboratori dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sardegna nei terreni di Monserrato, con un investimento di 6 milioni di Euro.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Antonio Usai e Attilio Mastino (foto: Ufficio stampa Università)