Aree di crisi, un aiuto per le imprese
Accordo Banco di Sardegna-Regione

La nuova targa (foto: SassariNotizie.com)
La nuova targa (foto: SassariNotizie.com)

SASSARI. Prende il via la collaborazione tra la Regione e il Banco di Sardegna sul bando per i progetti di filiera e sviluppo locale attualmente in corso per le aree di crisi e svantaggiate della Sardegna. In questi giorni le imprese sono impegnate nella presentazione delle manifestazioni di interesse per la partecipazione al bando e il Banco di Sardegna mette a disposizione presso i propri uffici il materiale informativo predisposto dal centro regionale di programmazione.

«La collaborazione con il Banco di Sardegna - spiega l’assessore della Programmazione, Alessandra Zedda - faciliterà il rapporto delle imprese e degli aspiranti imprenditori con il sistema bancario». Concetto ribadito dal direttore generale del Banco di Sardegna, Giuseppe Cuccurese: «Si tratta di una collaborazione che conferma il forte legame del Banco al territorio e alle sue imprese e il pieno sostegno alle politiche di sviluppo avviate dalle Regione». Il Banco di Sardegna si è reso disponibile, attraverso i propri sportelli, per fungere da supporto come veicolo di animazione territoriale, diffusione di informazioni e supporto agli utenti. Sono interessati gli sportelli dei 144 comuni dei progetti di sviluppo locale di Porto Torres, Sardegna Centrale, Oristano, La Maddalena, Marmilla e Sulcis. Il bando prevede risorse per 145 milioni, di cui circa 20 per la formazione, in parte cofinanziate con il programma operativo regionale del fondo europeo di sviluppo regionale 2007-2013 destinate a sostenere i programmi di sviluppo e potenziamento delle imprese.

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • La nuova targa (foto: SassariNotizie.com)