"Benzina scontata per i residenti"
L'Uds porta 11 mila firme in Regione

di Antonio Muglia | Twitter: @m_connexction
 (foto: SassariNotizie.com)
(foto: SassariNotizie.com)

SASSARI. Non solo i Riformatori, anche i giovani militanti dell'Uds vogliono tagliare i costi del carburante. Oggi, infatti, hanno depositato in Consiglio regionale oltre undici mila firme per sostenere una proposta di legge popolare che prevede la riduzione del costo del carburante per i sardi residenti. A rendere nota la notizia è stato il leader del movimento Mario Floris. Nell'ipotesi dei centristi lo sconto alla pompa di benzina si potrà ottenere soltanto presentando una carta magnetica, fornita a domicilio dalla Regione a tutti i cittadini residenti in Sardegna proprietari di autoveicoli in circolazione. Secondo quanto affermato da Floris, la giunta e il parlamentino di Cagliari hanno già sposato l'iniziativa del Movimento Giovani Uds con la legge finanziaria del 2013, assumendo l'impegno di predisporre un apposito disegno di legge in materia di agevolazioni finalizzate all'acquisto di carburanti per autotrazione a favore dei residenti in Sardegna. Nella legge di Bilancio sarebbero anche previste le risorse necessarie a coprire la spesa per il 2013. 
 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: SassariNotizie.com)