i dati

Agricoltura in crisi anche in Sardegna
Nel 2009 persi tremila posti di lavoro

Presentato il rapporto della Confederazione italiana agricoltori
 (foto: Pubblico Dominio)
(foto: Pubblico Dominio)

SASSARI. Tremila occupati in meno nel settore agricoltura rispetto all'anno precedente in Sardegna. A livello nazionale, secondo l'Istat, gli occupati sono 874mila, il 2,3% in meno rispetto al 2008. Il Mezzogiorno ha perso il 6,8% delle unita' lavorative. Il dato e' stato reso noto oggi dal presidente della Cia di Sassari Eugenio Maddalon, durante un incontro col sindaco di Sassari Gianfranco Ganau nella sala consiliare del Comune.

L'appuntamento era stato chiesto dalla Confederazione Italiana Agricoltori per discutere del piano strategico rurale per la Nurra di Alghero e Sassari, un territorio che, ha detto Maddalon, ha bisogno di interventi urgenti, come il resto dei terreni agricoli dell'isola. La Sardegna, ha ricordato il presidente della Cia di Sassari, importa l'80% di prodotti ortofrutticoli e il 70% di mangimi, che potrebbero almeno in parte essere coltivati in loco. Anche a livello comunitario, nel 2009 i redditi agricoli sono crollati: a eccezione del Regno Unito e della Grecia, tutti i Paesi membri sono in flessione. L'Italia e' il fanalino di coda, con una flessione di oltre il 25%.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Pubblico Dominio)