Boccata di ossigeno per i Comuni
Dal Fondo Unico arrivano 20 milioni

Nicolò Rassu, assessore degli Enti locali (foto: SassariNotizie.com)
Nicolò Rassu, assessore degli Enti locali (foto: SassariNotizie.com)

SASSARI. Sono 20 milioni e 545 mila euro le somme liquidate ai comuni come ulteriore quota per l’anno 2013 del Fondo Unico. L’assessorato regionale degli Enti locali ha provveduto, infatti, alla ripartizione di ulteriori risorse disponibili in misura proporzionale alla quota residua, spettante per l’anno 2013, ai comuni con popolazione inferiore ai 1000 abitanti. Nuovi fondi in arrivo dalla Regione, dunque, per gli Enti locali isolani dopo il pagamento dei 198 milioni corrispondenti al 40 percento del Fondo Unico per l’anno in corso e di quasi 252 milioni per il restante 60% in favore dei comuni con più di mille abitanti che sono soggetti al patto di stabilità interno degli enti locali. “Una boccata d’ossigeno per le economie territoriali degli Enti locali sardi attanagliati da una crisi senza precedenti e dalla morsa di un Patto di stabilità sempre più stringente” è il commento dell’assessore regionale degli Enti locali, Nicola Rassu. “Anche quest’anno, nel rispettare gli impegni assunti con il sistema delle autonomie locali, la Regione e l’assessorato stanno immettendo nel territorio nuove risorse per i comuni che potranno così disporre di somme fondamentali al sostegno di tutti i loro sistemi produttivi”, ha aggiunto Rassu.

Nel dettaglio la ripartizione dei 20 milioni assegnati prevede: oltre 2 milioni e 308 mila euro per i Comuni in provincia di Cagliari; più di 210 mila per quello in provincia di Carbonia – Iglesias; oltre 3 milioni e 126 mila per i Comuni in provincia di Nuoro; 593 mila euro per quelli della provincia dell’Ogliastra; poco più di 8 milioni per i comuni in provincia di Oristano; 4 milioni e 706 mila euro per i Comuni della provincia di Sassari e infine quasi 1 milione e 500 mila per quelli in Provincia di Villacidro e Sanluri. “I fondi messi in campo potranno offrire un valido supporto alle comunità territoriali isolane per mettere in campo quelle politiche di investimento utili a fronteggiare le attuali e gravi difficoltà economiche – ha concluso l’esponente dell’esecutivo – questi strumenti permetteranno alle amministrazioni comunali tartassate dalla crisi di porre le basi per dare stabilità economica ai territori regionali, nel medio e lungo periodo”.

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Nicolò Rassu, assessore degli Enti locali (foto: SassariNotizie.com)