«Il rettore fa campagna elettorale»
Mastino finisce nell'occhio del ciclone

di Michele Spanu | Twitter: @MicheleSpanu84
 (foto: Ufficio stampa Università di Sassari, Giuseppe Schibeci)
(foto: Ufficio stampa Università di Sassari, Giuseppe Schibeci)

SASSARI. Fino a qualche giorno fa il suo nome era nella rosa dei candidati del Pd. Ora Attilio Mastino è al centro di una vera e propria bufera lanciata dai giovani di Forza Italia in seguito alla pubblicazione di alcune dichiarazioni dal sapore politico firmate dal rettore dell'ateneo sassarese. "Può il rettore di un'università pubblica importante come quella di Sassari appoggiare, addirittura a mezzo stampa, il candidato presidente alla Regione del Pd?", chiede polemico il coordinatore regionale dei giovani azzurri Pierpaolo Cassoni. L'esponente di Forza Italia ricorda che il rettore di Sassari Attilio Mastino ha dichiarato alle agenzie frasi come "Sostengo con convinzione la candidatura di Francesco Pigliaru" e "Lavorerò per mettere al sicuro il risultato elettorale". Ma le critiche vanno anche verso il sito istituzionale dell'ateneo cagliaritano che, con un link in evidenza sulla propria homepage www.unica.it, dedica addirittura una pagina intera a Francesco Pigliaru, il professore universitario candidato alla carica di governatore per il Pd.

La pubblicazione della notizia sulla candidatura di Pigliaru nel sito istituzionale dell'Università di Cagliari è stata inoltre giudicata "inopportuna" dal portavoce regionale di Fratelli d'Italia Salvatore Deidda che ha parlato di "mancanza di rispetto nei confronti degli studenti" perché l'università in quanto luogo istituzionale sostenuto dalle tasse dei contribuenti non dovrebbe far trasparire il proprio orientamento politico. "Tutti sappiamo che gli ambienti universitari sono fortemente condizionati dalla sinistra ma - conclude Cassoni - che si permetta loro addirittura di essere strumento di campagna elettorale è quanto di più vergognoso e immorale possa esserci". I giovani di Forza Italia chiedono che il ministero dell'Università adotti "provvedimenti duri e fermi nei confronti dei signori che in queste ore stanno macchiando in maniera indelebile l'onorabilità di un'istituzione pubblica che non può e non deve essere schierata".

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Ufficio stampa Università di Sassari, Giuseppe Schibeci)