Torres, ancora una vittoria
Bottone castiga l'Alessandria

di Daniele Murino | Twitter: @DanieleMurino

SASSARI. Ora la Torres fa sul serio. Dopo la vittoria contro il Cuneo i rossoblù conquistano altri tre punti a discapito dell’Alessandria, una squadra accreditata per il salto di categoria. Un successo reso ancora più dolce dal modo in cui è maturato: a due minuti dal termine, quando il punteggio sembrava bloccato sull’1-1, Bottone ha concretizzato gli sforzi dei suoi compagni di squadra buttando alle spalle di Poluzzi un bel pallone messo al centro dell’area da Ciotola. La rete ha fatto esplodere i mille tifosi presenti al Vanni Sanna che durante tutto il match non hanno mai smesso di incitare i padroni di casa. E ora anche la classifica inizia a sorridere ai sassaresi che in questo 2014 hanno conquistato due vittorie su due partite riducendo a soli sei punti il distacco dall'ottava posizione.

Sulla vittoria è evidente l’impronta dei nuovi arrivati. Infantino, Migliaccio, Di Maio e Potenza non hanno mai smesso di lottare. Per tutti e novanta i minuti hanno corso lungo il rettangolo verde mostrando un buon affiatamento con gli altri compagni. Anche Ciotola, quando è stato chiamato in causa a metà del secondo tempo, ha mostrato tutto il suo valore. Non a caso l’azione del vantaggio è stata propiziata proprio da un suo traversone dall’out di sinistra. Insomma le scelte del mercato invernale sembrano avere ripagato da subito gli sforzi economici sostenuti dai due presidenti della squadra sassarese: Capitani e Martino.

Certo, non tutto è andato per il meglio. L’inizio del match è stato scioccante. Al primo minuto di gioco l’Alessandria si è portata in vantaggio grazie a un esterno destro di Sabato che dal limite dell’area ha beffato un incolpevole Leone. I rossoblù hanno accusato il colpo e alla mezzora hanno rischiato di capitolare ancora: il numero dieci ospite, Julian Rantier, ha sfiorato il palo con un bel diagonale. Tre minuti dopo la partita ha cambiato volto. Al 33’ Infantino ha conquistato un calcio di rigore che Filippini ha trasformato spiazzando l’estremo difensore  dell’Alessandria. Da quel momento in poi la Torres non ha mai smesso di attaccare. Solo il palo ha negato la gioia del gol a Guerri che di testa ha sfiorato il vantaggio. Poi, quando sembrava che la partita fosse destinata al pareggio, Ciotola ha messo dentro un pallone invitante che Bottone al volo ha trasformato in rete. Corsa sotto la curva e tre punti in più in classifica.

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo