musica

A Porto Torres concerto dei Tazenda dedicato ad Andrea Parodi

Il Comune di Porto Torres rende omaggio al suo indimenticato concittadino
I Tazenda (foto: Dal sito ufficiale dei Tazenda)
I Tazenda (foto: Dal sito ufficiale dei Tazenda)

PORTO TORRES. Sarà una festa della musica, un percorso che profuma di Sardegna e un'esperienza emozionante per tutti i partecipanti il concerto-evento dei Tazenda che si svolgerà mercoledì 21 aprile al palazzetto dello sport “Città Unite” (ingresso gratuito). Il concerto è stato presentato nella sala consiliare di Porto Torres dall’assessore allo Spettacolo Costantino Ligas, dal responsabile dell’associazione culturale “A Cuncordu” Luca Parodi (figlio dell’indimenticabile Andrea) e i componenti dei Tazenda Gino Marielli, Gigi Camedda e Marco Camedda.


Si tratta della prima data del tour “Desvelos 2010”, organizzata dall' associazione culturale "A Cuncordu" con il patrocinio del Comune, e la scelta della città da cui partirà questa nuova avventura non è di certo casuale: Porto Torres infatti è la città natale di Andrea Parodi, storico pilastro della band, e rappresenta anche un richiamo alle origini di quel gruppo di tre ragazzi che dagli schermi della trasmissione Gran Premio (condotta da Pippo Baudo), con le loro voci particolari e la rivisitazione in chiave rock della tradizione isolana, seppero conquistare tutta l'italia. La vittoria arrivò grazie all'incredibile risposta dei telespettatori che elessero “Carrasecare” come brano preferito di quella edizione.

«Siamo contenti di ospitare il concerto di apertura del tour – ha sottolineato l’assessore Ligas -, dopo l’ultima volta che tutti assieme regalarono quella magnifica serata del 2006, in occasione del tour “Reunion”, con 20 mila partecipanti che si accalcarono al porto turistico per seguire da vicino una emozione musicale incredibile». «Con i primi successi dei Tazenda – ha aggiunto Ligas -, i sardi cominciarono improvvisamente a cantare in lunga sarda i loro motivi in ogni parte d’Italia».

La carriera della band si è sviluppata attraverso grandissime canzoni, sperimentazioni e collaborazioni con artisti di fama: forti esperienze di vita, insomma, che hanno costantemente alimentato la crescita del progetto Tazenda, portandolo ad essere ciò che di maturo e concreto è ora. Sul palco Gigi Camedda (tastiere e voce), Gino Marielli (chitarra e voce) e Beppe Dettori (chitarra e voce), e dagli strumentisti Massimo Cossu (chitarra e band leader), Marco Camedda (tastiere), Marco Garau (batteria) e Massimo Canu (basso). Il concerto potrà contare su un respiro sicuramente più rock rispetto agli ultimi spettacoli: per il tour 2010 i Tazenda hanno deciso di dare un carattere più acceso e frizzante sia alla scaletta che alle innovative scenografie, che accentueranno il carattere festoso e liberatorio dell’evento.

Un brano fortemente voluto dalla band è “Rios de alenos”, che durante il tour dello scorso anno era il tributo ad Andrea Parodi. In ogni concerto veniva proiettato il video integrale cantato da lui mentre il gruppo scendeva dal palco, un momento talmente toccante e coinvolgente che è stata praticamente inevitabile la sua presenza anche in questo nuovo tour. Altro momento tanto atteso dal pubblico più affezionato dei Tazenda è certamente “Non la ciamedas Maria”, brano dall'arrangiamento intenso e con un testo toccante tratto dall'album Limba. Una nuova veste è stata proposta anche per “Sutt'e su sole”, singolo dell'ultimo album del gruppo con Andrea Parodi. Verrà proposta “Procura de moderare”, che sarà cantata dai tre Tazenda a cappella in una versione con dei cambi di tonalità inusuali. Come tributo ad uno dei maggiori ispiratori del gruppo, inoltre, verrà proposta la cover di “Sledgehammer” di Peter Gabriel.

Tanto rock quindi, ma allo stesso tempo non mancheranno momenti di forte intensità, emozione e riflessione quando la musica lascerà spazio al racconto di alcuni dei numerosi aneddoti che nel corso di questi venti anni di carriera hanno visto come protagonisti i musicisti sardi. Una pagina particolare da fissare nel cuore degli spettatori sarà il momento dedicato ad Andrea Parodi: un appuntamento che, proprio per dare un senso alla volontà di sentirsi uniti e festeggiare insieme, sarà completamente gratuito.

Un dono, un ringraziamento che i Tazenda vogliono fare ai loro fan di tutta l'isola ma anche alle radio, alle televisioni e ai giornali che nel corso di tutti questi anni di carriera non hanno mai smesso di appoggiare, sposare e diffondere i progetti di quella che può essere considerata come una delle bandiere della Sardegna.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • I Tazenda (foto: Dal sito ufficiale dei Tazenda)