A Olbia la festa della Brigata Sassari
Martedì i "Sassarini" saranno in città


OLBIA. La Brigata Sassari celebrerà la "Festa di Corpo e delle Bandiere di Guerra dei Reggimenti storici (151° e 152°)”; l'appuntamento è fissato per martedì 28 gennaio, alla presenza del ministro della Difesa Mario Mauro, del capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale Claudio Graziano e del comandante del 2° Comando delle Forze di Difesa, generale Vincenzo Lops. Indetta nel 96° anniversario della “Battaglia dei Tre Monti”, importante vittoria delle Armi italiane che segnò la ripresa operativa e morale dell’Esercito Italiano dopo le infauste giornate di Caporetto, la manifestazione sarà l’occasione per salutare i sassarini che, agli ordini del generale Manlio Scopigno, partiranno a febbraio per una nuova missione ISAF, International Security Assistance Force in Afghanistan. La cerimonia, aperta a tutta la cittadinanza, si svolgerà alle ore 10.45 nello stadio comunale “Angelo Caocci” di Olbia. Al termine della cerimonia militare che vedrà schierate le pluridecorate Bandiere di Guerra del 151° e 152° Reggimento fanteria “Sassari”, del 3° Reggimento bersaglieri e del 5° Reggimento genio guastatori, la Banda musicale della Brigata “Sassari” eseguirà un vasto repertorio di musiche d’ordinanza, tra cui il celebre inno “Dimonios”. 


Un’apposita area dell’impianto sportivo sarà allestita come spazio espositivo per consentire al pubblico di conoscere più da vicino gli equipaggiamenti e i mezzi di ultima generazione in dotazione ai reggimenti della Brigata “Sassari”. Al termine della manifestazione, nei locali del Museo Archeologico di Olbia, il generale Bruno Stano, Comandante del Comando Forze di Difesa Interregionale Nord, presenterà il libro “La Brigata Sassari e i 20 anni dell’Italia nelle missioni di pace”. Nelle sale del museo sarà possibile visitare la mostra storica “I Diavoli Rossi - La Brigata “Sassari” nella Grande Guerra” il cui percorso espositivo, incentrato sul tema della Grande Guerra, riporta le località dove i reggimenti sardi diedero prova del loro straordinario valore contribuendo, con il loro eroismo, ad alimentare il mito della “Sassari”, simbolo dell’orgoglio e della fierezza del popolo Sardo. I festeggiamenti si concluderanno con un concerto itinerante della Banda della Brigata “Sassari” che alle ore 16, con partenza dalla chiesa di Sant’Antonio, si esibirà lungo le principali vie cittadine. 

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo